Torre di Soriasco

Santa Maria della Versa (PV)

Indirizzo: Soriasco, Santa Maria della Versa (PV)

Tipologia generale: architettura fortificata

Tipologia specifica: torre

Epoca di costruzione: sec. XII

Descrizione

La torre non faceva probabilmente parte della cinta muraria: costituiva con ogni probabilità una struttura difensiva autonoma, sia pure integrata con le altre del luogo. Costruita interamente in pietra locale, ha pianta quadrata e si sviluppa in altezza per circa venti metri. Sulla sommità un fregio in cotto sottolinea la merlatura, su cui si appoggia il tetto a falde. Ubicata nella parte settentrionale dell'antico borgo fortificato, in prossimità della chiesa, costituisce una significativa nota emergente del profilo del paese e nel circostante paesaggio. Nonostante l'utilizzo come magazzino, lo stato di conservazione è discreto.
Più a nord, sul lato occidentale del borgo, sorge un'altra torre, una delle dodici poste a rinforzo della cerchia di mura. Se ne conserva solo la parte inferiore, inglobata in un edificio residenziale. Anch'essa ha struttura in pietra locale, ingentilita da un fregio in cotto e da alcune finestre centinate. Lo stato di conservazione è mediocre. Utilizzata come magazzino.

Notizie storiche

Soriasco, insediamento di probabile origine romana, venne munito già nell'XI secolo di una "fortezza" (in pratica un borgo murato) eretta sulla sommità di un colle e costituita da una vasta cinta di mura praticabili rinforzate da ben dodici torri. L'insieme comprendeva anche un castello, che costituiva il punto forte dell'apprestamento.
Il castello venne distrutto nel 1215/1216 dai Piacentini e mai più ricostruito. Il nome venne poi attribuito a una residenza castellata sorta nel Settecento nella parte meridionale del borgo (situazione che provoca più di un disguido, non solo sul posto, ma anche nei resti relativi all''abitato). Sono invece ancora visibili, nel centro storico, i resti dell'apprestamento maggiore, cioè della cinta turrita: si vedono infatti ancora alcuni tratti di mura, alcuni resti di torri. Una di queste torri, costruita nel XII secolo e restaurata nel 1412, è oggi la maggior presenza fortificata del luogo.

Uso attuale: magazzino

Uso storico: difensivo

Condizione giuridica: proprietà privata

Riferimenti bibliografici

Conti F./ Hybsch V./ Vincenti A., I castelli della Lombardia, Novara 1990, [vol. 1], pp. 165-165

Merlo M., Castelli, rocche, case-forti, torri della Provincia di Pavia, Pavia 1971

Credits

Compilatore: Mascione, Maria (1999)

Compilazione testi: Conti, Flavio

Responsabile scientifico testi: Conti Flavio

Ultima modifica scheda: 08/09/2016

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)