Torre Isso

Castelleone (CR)

Indirizzo: Piazza Borgo Isso (Nel centro abitato, isolato) - Castelleone (CR)

Tipologia generale: architettura fortificata

Tipologia specifica: torre

Configurazione strutturale: Edificio a torre a pianta quadrata con struttura muraria in mattoni a vista.

Epoca di costruzione: ante 1186 - sec. XIII

Descrizione

La torre, a pianta quadrata e con struttura muraria in mattoni a vista, è caratterizzata da un'altezza decisamente inusuale, che le conferisce una notevole imponenza: si innalza infatti dal suolo per circa quarantasette metri, che dovevano essere anche di più all'epoca, perché il coronamento è andato perduto (i piccoli e radi merli attuali sono di costruzione moderna). Presenta varie feritoie e un accesso in posizione elevata, com'era tipico della torri castellane medievali.

Notizie storiche

L'alta e imponente torre che oggi costituisce la più vistosa e significativa presenza fortificata di Castelleone sarebbe, secondo la maggior parte dei cronisti e degli studiosi di antichità cremonesi, l'unico avanzo pervenutoci del castello fatto costruire sul posto dai cremonesi in epoca medioevale. È probabile che fosse collegata (o almeno facesse parte di un complesso collegato) alle mura del borgo, delle quali si conservano pochi resti incorporati in altri edifici, ma che hanno lasciato il loro ricordo nel tracciato delle strade che ora circondano l'antico centro, così che è tuttora relativamente facile comprenderne l'andamento.
Secondo talune fonti storiche le difese di Castelleone sarebbero state successivamente potenziate, agli inizi del Quattrocento, da Cabrino Fondulo, signore di Cremona.
La torre è stata poi adibita in epoca moderna come serbatoio dell'acquedotto civico.

Uso storico: intero bene: difensivo; parte del bene: cisterna dell'acquedotto

Condizione giuridica: proprietà Ente pubblico territoriale

Riferimenti bibliografici

Conti F./ Hybsch V./ Vincenti A., I castelli della Lombardia, Novara 1992, v. III p. 39

Lombardia, Lombardia, Milano 2005, p. 885

Credits

Compilatore: Carabelli, R. (1999)

Compilazione testi: Conti, Flavio

Responsabile scientifico testi: Conti, Flavio

Ultima modifica scheda: 27/01/2017

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)