Castello di Inverno - complesso

Inverno e Monteleone (PV)

Indirizzo: Piazza Castello (Nel centro abitato, in posizione dominante) - Inverno e Monteleone (PV)

Tipologia generale: architettura fortificata

Tipologia specifica: castello

Configurazione strutturale: Il complesso del castello ha forma quadrilatera con torri angolari e cortile interno con portico. E' costituito da muratura portante in mattoni, le strutture orizzontali sono in parte in mattoni a volta e più frequentemente in legno. La copertura, a falde o a padiglione, ha struttura lignea con manto di copertura in coppi di laterizio. Le quattro torri agli angoli sono diverse per tipologia e dimensione: la torre dell'orologio, nell'angolo sud-est è di forma circolare, alta e snella, si eleva per 23 m.; la torre maestra, nell'angolo nord-est ha forma rettangolare ( circa 10X11 m.) con un corpo leggermente inferiore, addossato sul lato est, che contiene la scala e raggiunge un'altezza di circa 16,5 m. Le altre due torri agli angoli sud-ovest e nord-ovest hanno un'altezza di circa 10-11 m. per un diametro di circa 4,5 m.: la prima è a pianta quadrata con gli angoli smussati; la seconda è a pianta circolare.

Epoca di costruzione: sec. XV

Comprende

Descrizione

Il castello è un edificio dall'impianto rettangolare, con cortile centrale, torri agli angoli, fossato e rivellino. Le quattro torri sono di altezza e forma diverse. Due sono infatti a base quadrata, le altre due sono cilindriche: una soluzione formale assai rara in area pavese, e del tutto unica nel caso in questione, in cui le torri non sono al termine di un unico lato, ma alternate, così da corrispondersi lungo le diagonali. Ignoti sono i motivi di una tale scelta del tutto anticonvenzionale.
Il rivellino, posto a difesa dell'ingresso che si apre sulla fronte principale, ha finestrelle ad arco ribassato e reca tuttora le impronte per l'alloggiamento dei bolzoni del ponte levatoio. Il cortile è arricchito, su due lati, da un portico con colonne a sezione poligonale.
L'edificio si presenta alquanto deturpato da rimaneggiamenti vari, anche recenti, mentre il fossato è pressoché scomparso (ne sussistono i resti solo sulla fronte sudorientale).

Notizie storiche

Nonostante per dimensioni e caratteristiche sia una costruzione notevole, le notizie relative al castello di Inverno sono piuttosto scarse. L'edificio attuale, posto nel centro del paese, del quale costituisce il fatto architettonico emergente, è secondo quanto ne sappiamo la ricostruzione quattrocentesca di un più antico fortilizio già presente da tempo sul luogo. Trasformato in abitazione, mantenne a lungo la sua importanza, ribadita nel 1725, allorché fu issata una campana, che scandiva i momenti principali dell'abitato, sulla torre più alta. Oggi, frammentato in varie proprietà e adibito ad abitazioni, è piuttosto malandato, anche se tuttora imponente e ben leggibile nelle sue strutture.

Uso attuale: intero bene: abitazione

Uso storico: intero bene: residenza/ centro di amministrazione

Condizione giuridica: proprietà privata

Riferimenti bibliografici

Zanaboni G., Come si uccide un pregevole monumento. Cosa succede al Castello di Inverno?, 1968, p. 5

Arena S., Pavia 1982, pp. 7, 10, 14, 29-38

Zanaboni G., Pavia 1987, p. 11

Credits

Compilatore: Albani, Francesca (2002); Marino, Nadia (2002); Mittermair, Martin (2002); Tolomelli, Davide (2002)

Compilazione testi: Conti, Flavio

Responsabile scientifico testi: Conti Flavio

Fotografie: Ardiani, Paolo

Ultima modifica scheda: 14/10/2016

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)