Monte Nuovo di Pietà

Brescia (BS)

Indirizzo: Piazza della Loggia, 2 (Nel centro abitato, distinguibile dal contesto) - Brescia (BS)

Tipologia generale: architettura per la residenza, il terziario e i servizi

Tipologia specifica: palazzo

Configurazione strutturale: Fu ideato come edificio gemello del Monte Vecchio di Pietà, a chiudere il lato meridionale della piazza della loggia, collegandolo con esso attraverso un arco, con edicola e stemma della famiglia Morosini. La facciata è suddivisa in tre registri: un'alta fascia alla base con una fila di arcate e due file di finestre nei registri superiori, la mediana con aperture rettangolari e la superiore con aperture arcuate, il tutto concluso con un alto cornicione ed impreziosito da iscrizioni e reperti archeologici di epoca romana. Il portale d'ingresso, sormontato dal timpano triangolare, è affiancato da due lesene a cui sono addossate due cariatidi. L'edificio "Nuovo" risulta collegato al "Vecchio" con una loggetta in marmo di gusto tardo cinquecentesco

Epoca di costruzione: sec. XVI - sec. XVII

Autori: Bagnadore, Pier Maria, costruzione

Descrizione

Insieme con il Monte Vecchio, il Monte Nuovo di Pietà occupa il limite meridionale di piazza della Loggia. I due edifici, sebbene costruiti in epoche successive, conferiscono a tale lato un carattere stilisticamente omogeno. Anche in questo caso la facciata è suddivisa in tre registri: un'alta fascia alla base, dove si apre una fila di arcate che originariamente ospitavano le botteghe, e due file di finestre nei registri superiori, la mediana con aperture rettangolari e la superiore con aperture arcuate, il tutto concluso con un alto cornicione. Il bel portale d'ingresso, di gusto manierista, è affiancato da due lesene sulle quali sono addossate due cariatidi ed è sormontato dal timpano triangolare. L'edificio "Nuovo" risulta collegato al "Vecchio" con una loggetta in marmo di chiaro gusto tardo cinquecentesco, che svolge un ruolo di contrappunto alla loggetta veneziana posta tra i due corpi del Monte Vecchio. Come per quest'ultimo, il fronte sulla piazza è impreziosito da iscrizioni e reperti archeologici di epoca romana, recuperati durante i cantieri che interessano l'area tra il XV e il XVI secolo. Dei tre palazzi che delimitano il lato meridionale di piazza della Loggia (ossia Monte Vecchio, Monte Nuovo e Carceri), questo è l'unico a presentare solo iscrizioni di epoca romana. Interessante è la base murata a sinistra dell'ultimo fornice verso destra, dedicata all'imperatore Commodo, gemella di quella collocata nella medesima posizione sulla facciata del Monte Vecchio. Nell'insieme, il prospetto architettonico che funge da limite meridionale all'intera piazza, conserva 23 pietre di età romana, prevalentemente epigrafi, e 5 lapidi del XV secolo, aventi come soggetto la fedeltà di Brescia a Venezia che, nello stile lapidario, imitano quelle romane.

Notizie storiche

Il nuovo palazzo del Monte di Pietà viene edificato tra il 1596 e il 1600 immediatamente a est del quattrocentesco Monte di Pietà Vecchio, di cui segue le medesime linee. Il progetto si deve all'architetto orceano Pier Maria Bagnadore. In seguito al ritrovamento di numerose iscrizioni e rilievi di epoca romana emerse durante gli scavi condotti per definire il tracciato della piazza, con un provvedimento datato 13 ottobre 1480, il Consiglio della Città impone l'obbligo di conservare sia le pietre lavorate e iscritte già rinvenute, sia quelle che sarebbero state trovate in futuro. Tra il 1488 e il 1489 si stabilisce quindi, di murare le iscrizioni nelle facciate dei palazzi sedi del Monte Vecchio, Monte Nuovo e Carceri, quest'ultimo in via di costruzione. Così, mentre in molti luoghi d'Italia le rovine monumentali dell'Impero romano sono riutilizzate dimenticando ogni loro originaria funzione monumentale e decorativa, a Brescia una geniale idea senza precedenti, permette di conservare e tramandare importanti memorie della città creando il primo museo pubblico all'aperto di cui si ha notizia in Europa.

Uso attuale: intero bene: uffici

Uso storico: intero bene: uffici

Condizione giuridica: proprietà mista pubblica/privata

Accessibilità: Su appuntamento:
telefono 03043458

Come arrivare:
Come Arrivare: In auto:
da Milano: Autostrada A4 uscita Brescia centro
da Venezia: Autostrada A4 uscita Brescia centro
da Mantova: Statale Goitese
da Parma: Statale Asolana
da Cremona: Autostrada A21 uscita Brescia est
Oppure:

In treno:
Linea ferroviaria Milano-Venezia
Linea ferroviaria Bergamo-Brescia
Linea ferroviaria Parma-Brescia
Linea ferroviaria Cremona-Brescia
Linea ferroviaria Edolo-Iseo-Brescia

Credits

Compilatore: Morandini, Lucia (2007)

Compilazione testi: Trombini Lara

Responsabile scientifico testi: D' Attoma Barbara

Fotografie: Trombini, Lara

Ultima modifica scheda: 27/01/2017

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)