Villa Trivulzio - complesso

Bellagio (CO)

Indirizzo: Via Paolo Carcano, 20 - Bellagio (CO)

Tipologia generale: architettura per la residenza, il terziario e i servizi

Tipologia specifica: villa

Configurazione strutturale: Complesso costruito all'interno di una vasta proprietÓ di un antico monastero, di cui rimane solo la chiesetta. Edificata in riva al lago nella seconda metÓ del Settecento, la proprietÓ fu poi ampliata e la villa ristrutturata soprattutto nella parte del giardino, originariamente all┐italiana. Fu creato uno splendido parco all┐inglese.

Epoca di costruzione: ca. seconda metÓ sec. XVIII - metÓ sec. XIX

Autori: Balzaretti, Giuseppe, disegno giardini

Comprende

Descrizione

Disegnata in stile neoclassico, la villa consta di un corpo centrale circondato da due ali che si sviluppano in direzione del grande parco all'inglese, disegnato dal Balzaretto in luogo del precedente giardino all'italiana. Abilissimo nel creare scenografici scorci panoramici, l'architetto vi aprý una serie di prospettive "a cannocchiale" sullo sfondo di una vegetazione arborea particolarmente spontanea in mezzo alla quale spiccano le pi¨ svariate specie botaniche. In fondo al parco si segnala il mausoleo neogotico progettato da Carlo Maciachini per Giacomo Poldi Pezzoli a fine Ottocento. All'interno del parco sorge la bella chiesetta romanica di Santa Maria di Loppia, un tempo connessa ad un piccolo chiostro che and˛ distrutto quando fu aperto il grande viale dei cipressi che attraversa il promontorio bellagino da Villa Giulia fino a Loppia.

Notizie storiche

In posizione panoramica fra l'insenatura di Loppia e la frazione di San Giovanni, Villa Taverna fu costruita dal conte Paolo Taverna alla fine del Settecento. Dai Taverna fu poi affittata a Francesco Melzi d'Eril, vice-presidente della Repubblica Cisalpina, che vi abit˛ durante i lavori per la costruzione della vicina Villa Melzi. Nell'Ottocento, la proprietÓ fu ceduta ai nobili Poldi Pezzoli che la fecero ampliare con l'aggiunta di due corpi laterali connessi all'edificio principale mediante gallerie. Pochi anni pi¨ tardi il parco circostante fu riorganizzato all'inglese su disegno dell'architetto Giuseppe Balzaretto. Successivamente la villa fu venduta ai Trivulzio e quindi, nel 1941, ai Gerli.

Uso attuale: intero bene: villa

Uso storico: intero bene: monastero

Condizione giuridica: proprietÓ privata

Credits

Compilatore: Catalano, Michela (2005)

Compilazione testi: Paci, Giovanna

Responsabile scientifico testi: Meda Riquier Giovanni

Fotografie: Leoni, Marco

Ultima modifica scheda: 07/09/2016

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)