Chiesa dei SS. Gottardo e Colombano in Arlate - complesso

Calco (LC)

Indirizzo: Via San Gottardo (Fuori dal centro abitato, in posizione dominante) - Arlate, Calco (LC)

Tipologia generale: architettura religiosa e rituale

Tipologia specifica: chiesa

Configurazione strutturale: E' costruita sull'apice di una collina che domina la valle dell'Adda, secondo lo stile romanico e con l'utilizzo di materiali del posto: la pietra "molera" della Brianza. La chiesa ha tre navate absidate con facciata a capanna, strutture perimetrali in muratura di pietra a vista, pilastri a pianta quadrata in pietra, copertura della parte centrale con volte a crociera, prime due campate delle navate con copertura a capanna con capriate a vista. Torre campanaria a pianta quadrata con struttura in muratura intonacata soprastante la navata sinistra culminante con cella campanaria

Epoca di costruzione: sec. XII - sec. XVII

Comprende

Descrizione

La chiesa romanica dei Santi Gottardo e Colombano, originariamente parte di un complesso monastico, è situata fuori dal centro abitato di Arlate sulla sommità di una collina che domina la valle dell'Adda. Posta alla fine di un'ampia e ripida scalinata si presenta con un semplice prospetto a capanna con finestre monofore collocate al di sopra di un elegante portone d'ingresso. La facciata fu rimaneggiata in diverse fasi e in particolare nel 1920 furono aggiunte le due finestre superiori, una cornice intorno al portale e una fascia decorativa sulla sommità. La torre campanaria in muratura intonacata e a pianta quadrata, in posizione arretrata rispetto alla facciata, è impostata sulla navata sinistra.
L'edificio fu edificato con materiali locali quali la pietra "molera" della Brianza. L'interno appare spoglio e le superfici murarie sono prive di ornamentazione plastica, come consuetudine nelle chiese monastiche. Lo spazio dell'aula sacra è suddiviso da archi sostenuti da poderosi pilastri a base quadrata, in tre navate absidate ognuna delle quali accoglie un altare.
La cupola dell'abside centrale, probabilmente in origine tutta affrescata, conserva quanto rimasto di un dipinto raffigurante Cristo Pantocratore, datato al XIII secolo.
L'aspetto attuale della chiesa è dovuto al restauro condotto nel 1969 su progetto dell'architetto Banfi che si occupò della rimozione di murature non coerenti con la struttura originaria, del rifacimento del tetto e della pulitura di tutte le pareti.

Notizie storiche

La prima notizia relativa all'esistenza del Monastero di Arlate, oggi non più esistente, è attestata al 1162, anno indicato in un atto di cessione di terreni in cui il monastero veniva indicato come confinante con le proprietà interessate dalla vendita, senza aggiungere altre indicazioni. Una chiesa di San Colombano "in monasterio" risulta elencata tra le dipendenze della pieve di Brivio fin dal XIII secolo. La posizione e la corrispondenza visiva con la torre di Cisano Bergamasco fanno pensare all'esistenza, almeno nel periodo più antico, di un sistema difensivo a guardia del passaggio del fiume Adda di cui oggi non resta traccia. Un documento del 1311 in cui è registrata l'elezione della badessa suor Allegranza de Molteno, attesta in questo luogo la presenza di un monastero femminile cluniacense, composto da un gruppo di otto monache, dipendente da quello maschile di Pontida. Ridotto sempre più il numero delle religiose presenti ad Arlate, nel 1475 Sisto IV decretò la soppressione della dignità abbaziale e dell'ordine Cluniacense al monastero di San Colombano e la sua unione al monastero delle Canoniche Lateranensi dell'Annunciata di Milano. Dopo alcune controversie, nel 1681 la chiesa divenne sede della parrocchia dei Santi Gottardo e Colombano a cui era preposto il vicario foraneo della pieve di Brivio. Con le soppressioni napoleoniche che toccarono anche il monastero milanese dell'Annunciata vennero confiscati anche i beni ancora posseduti dalle monache ad Arlate, ponendo fine alla presenza cluniacense nel paese.

Uso attuale: intero bene: chiesa

Uso storico: intero bene: chiesa

Condizione giuridica: proprietà Ente religioso cattolico

Riferimenti bibliografici

Gaetano B., Arte cristiana, La chiesa di Arlate, 1970, 58.1970, pp. 165-172

Credits

Compilatore: Piefermi, Antonio (2006)

Funzionario responsabile: Zucchetti, Clotilde

Compilazione testi: Nava, Valentina

Responsabile scientifico testi: Rovetta, Alessandro

Fotografie: BAMS photo Rodella/ Jaca Book; Piefermi, Antonio

Ultima modifica scheda: 28/09/2018

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)