Sei in: HomeArchitetture

Tombone di S. Marco

Milano (MI)

Tombone di S. Marco

 

Indirizzo: Via S. Marco - Milano (MI)

Tipologia generale: infrastrutture e impianti

Tipologia specifica: darsena

Configurazione strutturale: Nel dialetto milanese, Tumbun o Tombon, era indicato come il punto in cui l'acqua del naviglio, presentando diverse profondità, anche perché alimentata da più canali e rogge, presentava pericolose cataratte e mulinelli. Era infatti entrato nell'immaginario collettivo, come luogo scelto dagli aspiranti suicidi, certi di incontrare morte certa, presso il ponte detto dei suicidi (sull'attuale incrocio Via S. Marco/Montebello). Rappresentava il luogo di ingresso delle acque dalla Martesana nella fossa interna dei navigli, dove si mescolavano con quelle del Seveso. Era un tratto del naviglio sfociante nel laghetto oblungo davanti alla chiesa di San Marco, dove attraccavano le barche, cariche di ghiaia, rotoli di carta proveniente dalla cartiera di Corsico (non a caso la prima sede delle rotative del Corriere della Sera aveva un ingresso dalla Via S. Marco), sale, laterizi e concimi.

Epoca di costruzione: seconda metà sec. XV

Autore: Leonardo da Vinci, progetto chiusa dell'Incoronata

Uso attuale: conca e ponte delle gabelle: monumento; parte sotterranea: collettore acque e parcheggio

Uso storico: intero bene: canale navigabile, impianto idrico-fognario

Condizione giuridica: proprietà Ente pubblico territoriale

Visualizzatore geografico NaDIR: visualizza mappa

Percorso tematico: Quattro passi per Milano. Memorie di una città che cambia

Credits

Compilatore: Ribaudo, Robert (2011)

Fotografie: Ribaudo, Robert

Ultima modifica scheda: 14/10/2016