Palazzo Litta

Milano (MI)

Indirizzo: Corso Magenta 24 - Milano (MI)

Tipologia generale: architettura per la residenza, il terziario e i servizi

Tipologia specifica: palazzo

Configurazione strutturale: Può essere considerato, come uno dei più rappresentativi (e ben conservati) esempi di barocchetto lombardo, stile che si diffonde a Milano e nei dintorni dal secondo decennio del XVIII secolo. Caratterizzato oltre che per l'elegante facciata rivolta su Corso Magenta, anche per il sontuoso portale arricchito dagli imponenti telamoni, il solenne scalone d'onore, gli apparati decorativi dell'appartamento nobile, il sistema di cortili interni ed il giardino che si apre verso Foro Bonaparte. Del nucleo originario seicentesco si conserva, oltre all'impianto generale della parte nobile del complesso, il vasto cortile d'onore, ovvero un elegante spazio architravato con colonne doriche binate e pilastri cruciformi agli angoli che, nel suo elegante classicismo, rappresenta uno dei più begli esempi di cortile seicentesco milanese. Sopra alla semplice architrave si alzano due piani, il primo nobile con grandi finestre a timpani curvi e triangoli alternati, il secondo con piccole finestre quadrate

Epoca di costruzione: metà sec. XVII - metà sec. XVIII

Autori: Ricchino, Francesco Maria, costruzione; Merlo, Francesco, rifacimenti interni e scalone "a forbice"; Bolli, Bartolomeo, rifacimento facciata

Uso attuale: corpo principale: uffici; teatro: teatro

Uso storico: intero bene: abitazione

Condizione giuridica: proprietà Stato

Percorsi tematici:

Credits

Compilatore: Ribaudo, Robert (2011)

Fotografie: PIM-Piano Intercomunale Milanese

Ultima modifica scheda: 14/10/2016

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)