Palazzina Liberty

Milano (MI)

Indirizzo: Piazza Marinai d'Italia (Nel centro abitato, distinguibile dal contesto) - Milano (MI)

Tipologia generale: architettura per la residenza, il terziario e i servizi

Tipologia specifica: padiglione

Configurazione strutturale: Si tratta del padiglione del centro ristoro del vecchio mercato della verdura. E' una costruzione a pianta centrale che presenta, esternamente, l'alternarsi di materiali tipici dell'epoca, quali: il ceppo gentile nella zoccolatura, intelaiature in ferro per le grandi vetrate, cemento martellinato con decorazioni floreali e piastrelle ceramicate a vivaci colori nella parte terminale superiore che viene definita da una gronda aggettante e dall'attico

Epoca di costruzione: 1908 - 1911

Autori: Migliorini, Alberto, progetto; Caccia Dominioni, Luigi, progetto intorno; De Amicis, Piero, restauro

Descrizione

L'edificio noto come Palazzina Liberty, in Largo Marinai d'Italia 1, sorge all'interno del parco di Porta Vittoria (Parco Vittorio Formentano). La costruzione ad un piano è dotata di ampie finestre e arricchita in facciata da un'elegante decorazione plastica a tema floreale con inserti in ceramica dipinta, tipica dello stile liberty che caratterizzò molte delle architetture fabbricate a Milano tra la fine del XIX e i primi anni del XX secolo. La grande e luminosa sala interna è suddivisa da pilastri a sezione quadrangolare, decorati coerentemente con gli stessi temi floreali visti all'esterno, che descrivono un'area centrale più ampia e due laterali più strette in cui sono inseriti palchi sopraelevati. L'allestimento interno attuale risponde alle esigenze di utilizzo della palazzina adibita oggi prevalentemente a spazio espositivo e sede di manifestazioni musicali.

Notizie storiche

Costruita su progetto dell'architetto Alberto Migliorini nel 1908, la costruzione oggi come "Palazzina Liberty" è l'unico edificio rimasto tra quelli costruiti nell'area dedicata al mercato ortofrutticolo di Milano tra il 1911 e il 1965 vicino allo scalo merci di Porta Vittoria, nel parco di Largo Marinai d'Italia (Parco Vittorio Formentano). Nato come area di ristoro, dopo il trasferimento del mercato nell'attuale sede di via Cesare Lombroso negli anni Sessanta, l'edificio versò in stato di abbandono fino al 1974, quando fu concesso in usufrutto al Collettivo "La Comune" di Dario Fo e Franca Rame che lo trasformarono nella sede dei propri spettacoli, di una scuola di recitazione, di sagre e comizi. Nel 1980 la Palazzina fu concessa in gestione dall'amministrazione comunale alla Civica Banda di Milano. Negli anni Novanta subì un importante intervento di restauro, concluso nel 1992, che consentì di destinare la struttura ad iniziative di carattere ricreativo e culturale. La Palazzina accoglie infatti la Casa della Poesia e dal 1994 la stagione concertistica dell'Orchestra da Camera Milano Classica; è stata sede del Festival "Senza Parola", una rassegna di film muti con accompagnamento sonoro dal vivo; dal 2016 nella Palazzina vengono allestiti gli eventi aderenti al progetto, promosso dal Comune di Milano, "Palazzina Liberty in Musica" portato avanti grazie alla collaborazione di Milano Classica, Festival Liederìadi e La Risonanza.

Uso attuale: intero bene: eventi

Uso storico: intero bene: mercato

Condizione giuridica: proprietà Ente pubblico territoriale

Percorsi tematici:

Credits

Compilatore: Ribaudo, Robert (2011)

Compilazione testi: Nava, Valentina

Responsabile scientifico testi: Rovetta, Alessandro

Fotografie: Marino, Nadia

Ultima modifica scheda: 15/09/2017

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)