Cascina dei Pomi

Milano (MI)

Indirizzo: Via Melchiorre Gioia 194 - Milano (MI)

Tipologia generale: architettura rurale

Tipologia specifica: cascina

Configurazione strutturale: Resta oggi, notevolmente intatto, un corpo di fabbrica, dalle linee architettoniche tipiche delle costruzioni popolari lombarde del Settecento, in prossimita di una conca del Naviglio Martesana, forse di Leonardo da Vinci a cui Lodovico il Moro aveva chiesto un suo contributo per un sistema di cascine per la coltivazione delle mele (da qui il nome). Infatti, legata da sempre alle attività di trasporto sull'acqua, e luogo prediletto di pittori, scrittori e artisti (tra cui Casanova, Stendhal, Porta) oggi il suo uso si è atrofizzato a mero ricordo di un certo modo di abitare. L'edificio è ad andamento poligonale con un corpo trapezioidale a due piani e abbaini nel sottotetto; racchiude al suo interno una corte con accesso porticato, che ospitava le stalle per il cambio dei cavalli. Dalla metà del sec. XX, periodo in cui si coprì la parte di naviglio che entrava in città, rappresenta il limite a nord in cui l'acqua viene tombinata per lasciare spazio alla viabilità automobilistica.

Epoca di costruzione: fine sec. XV - sec. XVIII

Uso attuale: avancorpo: bar; corpo principale: abitazione

Uso storico: intero bene: cascina

Condizione giuridica: proprietà privata

Percorsi tematici:

Credits

Compilatore: Ribaudo, Robert (2011)

Ultima modifica scheda: 14/10/2016

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)