Palazzo Castelli, Visconti, Piantanida

Canegrate (MI)

Indirizzo: Piazza della Pace, 29(P),33,35 (Nel centro abitato, distinguibile dal contesto) - Canegrate, Canegrate (MI)

Tipologia generale: architettura per la residenza, il terziario e i servizi

Tipologia specifica: palazzo

Configurazione strutturale: Imponente edificio di foggia barocca e dimensioni monumentali. Isolato rispetto al centro abitato, ne fu realizzata solo una parte. Il corpo principale è collegato all'ala laterale, di medesima altezza, da un altro corpo arretrato verso il fronte sud-ovest mentre sul fronte principale è reso più aereo da un alto porticato su colonne binate sul quale è stata impostata una terrazza con balaustra. Il progetto originale, da riferirsi ad un architetto di primo piano, doveva verosimilmente prevedere un tipologia a U con asse di simmetria centrale e ali laterali poco sporgenti, ma ciò che viene realizzato rappresenta l'esatta metà dell'edificio, alla quale doveva poi essere affiancata in un secondo tempo una identica porzione esattamente simmetrica. Il palazzo fino all'inizio del XX secolo conservava ricchi elementi decorativi ed eleganti interni, con affreschi di ispirazione tiepolesca di carattere allegorico. .

Epoca di costruzione: metà sec. XVIII

Descrizione

Isolato rispetto al centro abitato, ne fu realizzato solo una parte. Il corpo principale è collegato all'ala laterale, di medesima altezza, da un altro corpo arretrato verso il fronte sud-ovest mentre sul fronte principale è reso più aereo da un alto porticato su colonne binate sul quale è stata impostata una terrazza con balaustra.
Il progetto originale, da riferirsi ad un architetto di primo piano, doveva verosimilmente prevedere un tipologia a U con asse di simmetria centrale e ali laterali poco sporgenti, ma ciò che viene realizzato rappresenta l'esatta metà dell'edificio, alla quale doveva poi essere affiancata in un secondo tempo una identica porzione esattamente simmetrica. Il palazzo fino all'inizio del XX secolo conservava ricchi elementi decorativi ed eleganti interni, con affreschi di ispirazione tiepolesca di carattere allegorico. Rimangono le sale affrescate al piano terra e la volta del soffitto della scala principale. L'ala orientale verso la corte presentava, fino a pochi decenni fa, affreschi con scene campestri, di cui attualmente rimangono le sole sinopie. Il complesso ha subito numerose trasformazioni dovute ai diversi cambiamenti di destinazione d'uso da filanda, magazzino per i bozzoli, ad abitazione con conseguente frazionamento dell'intero edificio in piccoli appartamenti popolari. Nello stesso tempo viene lottizzato anche il parco e il giardino antistante, lotti sui quali vennero costruiti piccoli e numerosi edifici. L'Amministrazione Comunale, in previsione di un restauro, sta procedendo nell'acquisto dei diversi appartamenti.

Notizie storiche

L'imponente edificio di foggia barocca e dimensioni monumentali di Villa Castelli, Visconti, Piantanida fu iniziato intorno alla metà del Settecento dai Castelli, da poco trasferitisi dalla vicina Parabiago, ma non fu mai ultimato.

Uso attuale: intero bene: abitazione/ esposizione

Uso storico: intero bene: abitazione

Condizione giuridica: proprietà mista pubblica/privata

Riferimenti bibliografici

Binaghi Olivari M.T./ Süss F./ Bagatti Valsecchi P.F., Le ville del territorio milanese, Milano 1989

Langé S., Ville della provincia di Milano. Lombardia 4, Milano 1972, pp. 296-297

Percorsi tematici:

Credits

Compilatore: Spataro, Annamaria (1990)

Compilazione testi: Magnani, Ada; Marelli, Paolo; Ribaudo, Robert

Responsabile scientifico testi: Centro Studi Pim; Minervini Enzo

Ultima modifica scheda: 14/10/2016

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)