« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Alloggi Aler
Lodi Vecchio (LO)

Indirizzo: Via Guglielmo Marconi 7 - Lodi Vecchio (LO) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; edificio per abitazioni

Caratteri costruttivi:

  • strutture: cemento armato
  • facciata: intonaco di vari colori
  • coperture: a falde, con manto in alluminio
  • serramenti: in metallo

Cronologia:

  • progettazione: 1992
  • esecuzione: 1995
  • data di riferimento: 1992 - 1995

Autori:

  • progetto: Guidarini Stefano; Salvadeo Pierluigi
  • progetto (fase di concorso): Fiano Emanuele

Uso: abitazione

Condizione giuridica: proprietà Ente pubblico non territoriale

Descrizione

Fiano, Guidarini e Salvadeo associati progettano 12 alloggi in una nuova zona residenziale di Lodivecchio, affacciata verso la campagna. L'edificio è costituito da un incastro di volumi con un blocco rettangolare, di colore grigio scuro, che costituisce un ideale ancoramento al nucleo urbano sul lato nord e contiene i collegamenti verticali e i servizi; mentre un secondo elemento di maggiori dimensioni e di colore bianco si affaccia a sud, verso la campagna, con una forma libera sospesa rispetto al suolo da esili pilotis. La copertura a falde in alluminio sottolinea la diversità dei volumi. Sul lato nord lo spazio di distribuzione degli alloggi è costituito da un loggiato-ballatoio in cemento armato a vista tinteggiato di bianco, all'interno fa da controcampo la parete della scala tinta di rosso. Il lato sud vede la presenza di ampi balconi in aggetto, con parapetti in elementi orizzontali in acciaio. Purtroppo l'edificio versa in un pessimo stato di manutenzione, che ha anche cancellato i cromatismi originali delle facciate.

Notizie storiche

A partire dall'anno 1978 con la legge 457 è attuato un piano decennale di edilizia residenziale pubblica che incentiva il recupero del patrimonio esistente e avvia un percorso che porterà, nel giro di qualche anno, all'abbandono dell'intervento a grande scala urbana a favore di piccole opere di maggiore qualità architettonica. In questa ottica verranno banditi la serie di concorsi "Opera prima" promossi dall'Aniacap (oggi Federcasa) che premierà anche l'edificio per 12 alloggi a Lodivecchio firmato da Fiano, Guidarini e Salvadeo architetti associati e realizzato nel 1996.

Documentazione allegata

Fonti archivistiche

Archivio Guidarini & Salvadeo architetti associati, Milano - sito vedi »

Bibliografia

Protasoni S., Domus, Edificio residenziale a Lodi vecchio, Milano 1996, n. 786, pp. 32-35

Molinari L., Costruire, Opera prima a Lodi Vecchio, Milano 1996, n. 154, p. 145

Irace F., Domus extra, Premio all'opera prima, edificio di dodici alloggi IACPM a Lodi Vecchio, Milano 1997, n. 798, pp. 29-33

Premoli E. (a cura di), Aler di Lodi. Una storia di edilizia popolare, Lodi 2001

Pugliese R. (a cura di), La casa popolare in Lombardia 1903-2003, Milano 2005, pp. 326-327

Bilò M., Edilizia popolare, Il concorso "Opera prima", Roma , n. 226, pp. 2-7

Credits

Compilatore: Cerri, Margherita (2014); Premoli, Fulvia (2014); Rossi, Giuseppe (2014); Servi, Maria Beatrice (2014)
Responsabile scientifico testi: Boriani, Maurizio