« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Allestimento del Castello Visconteo
Pavia (PV)

Indirizzo: Piazza Castello - Pavia (PV) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; allestimento

Cronologia:

  • progettazione: 1950
  • esecuzione: 1957
  • progettazione: 1957
  • esecuzione: 1958
  • progettazione: 1963
  • esecuzione: 1963
  • progettazione: 1974
  • esecuzione: 1981
  • progettazione: 1981
  • esecuzione: 1981
  • data di riferimento: 1950 - 1981

Autori:

Uso:

  • (attuale) museo
  • (storico) castello

Condizione giuridica: proprietà Ente pubblico territoriale

Descrizione

Il lungo periodo progettuale per l'allestimento del Castello Visconteo si protrae per tre decenni a partire dal 1950. In questo periodo Ravasi sviluppa un progetto unitario per le varie sezioni, spaziando dai reperti archeologici alla Pinacoteca. Realizza anche nel 1976 la struttura per i quadri del deposito, il progetto di ristrutturazione della portineria sud e il cancello in ferro al loggiato del secondo piano. Gli allestimenti riguardano: 1. Sezione del romanico (1950-54), che presenta affinità con l'allestimento realizzato nel 1956 dai BBPR al Castello Sforzesco di Milano. Mediante un'attenta lettura spaziale Ravasi riesce ad imprimere dinamismo all'allestimento, con il posizionamento dei reperti che alternano la visione diretta a scorci prospettici. Innovativo anche l'uso dei materiali quali il mattone a vista, il ferro ed il cristallo. 2. Allestimento delle sale Mantegazza e Colombina (1957-58): le quinte intonacate in bianco sono sospese accogliendo e incorniciando i reperti, con rotazioni in pianta secondo linee diagonali. 3. Allestimento della sala Casteggio (1963): le pareti finite a intonaco fanno da supporto alle vetrine in cristallo, alternandosi a setti rivestiti con doghe in legno. 4. Progetto della testata nord dell'ala est (1968-71), non realizzato. 5. Allestimento della sala Malaspina (1974-81): in questa sala Ravasi progetta telai modulari in ferro verniciato, posti in successione al centro delle sale, che reggono pannelli per l'esposizione dei dipinti o teche orizzontali. Alla sommità dei telai è posto il sistema di illuminazione a coronamento, le strutture metalliche sono appoggiate ad un basamento in lastre di granito prealpino. 6. Sala del modello ligneo del duomo (1981- con A. Ferrari): sorretto da due travi metalliche e rialzato sopra cavalletti in ferro, il modello è posto diagonalmente nella sala espositiva.

Notizie storiche

Il castello Visconteo di Pavia (1360), dopo vicissitudini storiche che si riflettono anche nell'assetto architettonico, diviene dal Secondo Dopoguerra, la sede dei Musei Civici e ospita la civica Pinacoteca Malaspina. L'allestimento delle collezioni, seppur realizzato in più riprese dall'architetto Bruno Ravasi, presenta un carattere unitario. Nato a Varese nel 1911, fu allievo a Brera di Giò Ponti, e collaborò con Giuseppe Pagano. Fu uno dei personaggi più sensibili e anticonformisti della cultura varesina, ricordato soprattutto per aver progettato e restaurato molte chiese varesine e, appunto, per l'allestimento, dal 1974 al 1978, della Pinacoteca Malaspina. Organizzò importanti iniziative espositive a Varese negli anni Cinquanta e promosse Arcumeggia paese di pittori. Nel Dopoguerra fu in forte polemica con i Piani regolatori disastrosamente distruttivi varati da amministrazioni culturalmente impreparate a coniugare la Ricostruzione con la conservazione della sostanza storica di tante città.

Bibliografia

Bicchi U., Sala dei Mantegazza, Pavia 1958

Peroni A., Musei e Gallerie d'Italia, La nuova "sala di Casteggio" nel Museo Archeologico del Castello di Pavia, Roma 1963, anno VIII, n. 20

Peroni A., Pavia. Pinacoteca Malaspina, La Pinacoteca Malaspina nel Castello Visconteo. Dal restauro incompiuto al progetto mutilato: l'opera di Bruno Ravasi, Milano 1981

Dalai Emiliani M., Carlo Scarpa a Castelvecchio. Catalogo mostra a cura di L. Magagnato, Musei della ricostruzione in Italia, tra disfatta e rivincita della storia, Milano 1983

Museo in Rivista. Notiziario dei Musei Civici di Pavia, Pavia 1998, n. 1

Bruno Ravasi. Catalogo mostra presso Liceo Artistico 'A. Frattini', Varese, Varese 2002

Prina V., AL - Mensile d'informazione degli architetti lombardi, Bruno Ravasi al castello di Pavia, Milano 2002, n. 11, pp. 25-26

Prina V., Pavia moderna. Architettura moderna in Pavia e Provincia. 1925-1980, Pavia 2002, pp. 202-203

Credits

Compilatore: Premoli, Fulvia (2014); Servi, Maria Beatrice (2014)
Responsabile scientifico testi: Boriani, Maurizio