« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Sottopasso pedonale e riqualificazione di aree pubbliche limitrofe
Morbegno (SO)

Indirizzo: Strada Statale 38 - Morbegno (SO) (vedi mappa)

Tipologia: infrastrutture e impianti; spazio pubblico

Caratteri costruttivi:

  • strutture: si tratta di una struttura ipogea di cemento armato che sostiene la Strada Statale 38, via di grande traffico
  • facciata: pareti interne rivestite con lastre in conglomerato cementizio di varia foggia e misura, di notevole spessore: cm 4,5
  • coperture: la copertura consiste nella SS 38 stessa, già citata

Cronologia:

  • progettazione: 1994
  • data di riferimento: 1994

Autori:

Uso: sottopasso pedonale

Condizione giuridica: proprietà Ente pubblico territoriale

Descrizione

Il sottopasso consente gli attraversamenti pedonali della SS 38 in sicurezza, nell'area nevralgica che collega la città consolidata con quella della stazione ferroviaria e degli autobus: un passaggio cruciale che risolve la cesura urbana a favore sia della pedonalità, sia della fluidità del traffico automobilistico. Il tema progettuale è svolto come opportunità di conferire qualità a un manufatto funzionale inserito in quello che fino ad allora era stato un "non luogo". L'invaso del sottopasso presenta in pianta e in alzato una geometria diversificata, conferendo al percorso una certa ricchezza percettiva, che un andamento lineare avrebbe appiattito. Il tracciato ha forma curvilinea e riduce al minimo indispensabile gli angoli ciechi; le pareti si inclinano progressivamente verso l'alto a metà circa del passaggio per poi tornare gradatamente verticali. Anche l'alternanza dei rivestimenti impiegati concorre all'obiettivo di conferire carattere al percorso sottraendolo all'anonimato che spesso è denominatore comune di questi manufatti. Muri e pavimento si presentano con diversi tipi di rivestimento: i primi, lastre in conglomerato cementizio di eccellente fattura disposte a corsi sia verticali sfalsati, sia orizzontali a fasce regolari, e pannelli in cemento fortemente corrugati a "canne d'organo" che, oltre a introdurre una gradevole variante estetica, conferiscono un'elevata fonoassorbenza allo spazio togliendo fastidiosi echi e rimandi di suono. A queste variazioni corrispondono i pavimenti, dove materiale e texture cambiano in relazione alla finitura dei muri. Il percorso sfocia in una piccola area a verde dove un solo esteso arredo di cubetti di porfido risolve elegantemente i temi del percorso, delle sedute, della fontana e raccorda il sottopasso con l'area a parcheggio.

Notizie storiche

Lo sviluppo moderno di Morbegno inizia con l'espansione verso ovest, fino a divenire un continuum con Cosio Valtellino, seguito da una prima fase di sviluppo industriale, localizzata verso est in direzione di Talamona, mentre l'ampia fascia agricola che si estende lungo il cono di deiezione verso l'Adda, oltre il tracciato ferroviario e della SS 38, si andava saturando di edilizia abitativa. Tra l'abitato storico e queste espansioni, dove nel XX secolo è andata sorgendo l'altra grande area industriale, collegata alla ferrovia, è da alcuni anni in atto una riqualificazione urbana di cui il sottopasso è una componente non irrilevante.

Credits

Compilatore: Premoli, Fulvia (2015)
Responsabile scientifico testi: Boriani, Maurizio