« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Casa in via Cimarosa 7
Milano (MI)

Indirizzo: Via Domenico Cimarosa 7 - Milano (MI) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; edificio per abitazioni

Caratteri costruttivi:

  • strutture: travi, pilastri e fondazioni in cemento armato; solai in laterizio armato
  • facciata: facciata continua in vetro (verso via Cimarosa); mattoni e cemento a vista (sul giardino)
  • coperture: piana praticabile, con manto in cemento cellulare e pavimentazione in pietrini di cemento rigati
  • serramenti: in alluminio anodizzato a bilico verticale (fronte su strada); in legno di abete verniciato bianco (verso la corte)

Cronologia:

  • progettazione: 1954 - 1956
  • esecuzione: 1954 - 1956
  • data di riferimento: 1954 - 1956

Autori:

Uso: abitazione

Condizione giuridica: proprietà privata

Descrizione

L'edificio di Belotti - a destinazione residenziale e sviluppato su otto piani fuori-terra - sorge su un lotto, chiuso lateralmente dalle facciate cieche di due adiacenti costruzioni, con andamento trapezoidale che si allarga verso l'interno. Stante le difficili condizioni, il progetto si risolve nelle due facciate, rivolte su via Cimarosa e verso il giardino retrostante, che hanno caratteri distinti in funzione della disposizione planimetrica del piano tipo: a ciascun livello si colloca un unico appartamento, che ha il soggiorno prospiciente la strada e il nucleo di camere e servizi, distribuiti da un corridoio centrale, affacciato sul retro. Il carattere di rappresentanza degli ampi salotti si riflette in vetrate a tutta altezza, agganciate all'unico pilastro disposto in mezzeria - leggermente arretrato rispetto alla cortina edilizia ottocentesca, in cui la torre s'inserisce - che imprime andamento verticale alla composizione. La successione di quattro serramenti che compongono le vetrate è articolata nell'assemblaggio di parapetti fissi, in vetro semitrasparente, e finestre quadrate con telai in alluminio anodizzato e apertura a bilico verticale. Inoltre i marcapiano e i pilastri dell'atrio rivolti su via Cimarosa sono stati realizzati con casseforme in gesso, in cui erano inseriti elementi plastici - greche e festoni - disegnati dallo scultore Gino Cosentino che sono rimasti impressi, in negativo, quali elementi ornamentali della facciata. Il prospetto sul giardino è, invece, ritmato dall'alternanza tra i pieni dei tamponamenti in mattoni o della struttura in cemento a vista e i vuoti delle aperture, che ora hanno infissi in legno, ritenuti più idonei al carattere domestico di questa facciata. Il piano terra è invece lasciato completamente libero, per consentire l'accesso alla rampa carrabile che scende al parcheggio interrato e alla portineria con annesso alloggio del custode.

Notizie storiche

Considerata tra le più importanti realizzazioni che promuovono la collaborazione tra architetti e artisti, la casa di via Cimarosa si pone sulla lunga scia di importanti interventi che includono per esempio il cinema Arlecchino, realizzato nel 1948 da Roberto Menghi e Mario Righini con la collaborazione di Lucio Fontana. Autore di numerosi interventi artistici collocati in questo edificio - tra i quali l'Arlecchino a mosaico in rilievo, posto all'ingresso, da cui deriva il nome della costruzione - Fontana ribadisce la propria attitudine alla collaborazione con gli architetti, avviata già negli anni Trenta con la partecipazione, per esempio, al progetto del bar Craja di Luciano Baldessari.

Opere d'arte

  • interventi artistici sui cementi armati: festone con fiori (facciata su via Cimarosa)
    autore: Cosentino Gino

Documentazione allegata

Fonti archivistiche

Archivio Sergio Invernizzi, Bergamo - scheda fondo vedi »

Archivio Civico, Milano - scheda fondo vedi »

Fondo Giandomenico Belotti. Università della Svizzera Italiana, Fondazione Archivio del Moderno, Mendrisio - scheda fondo vedi »

Fondo Giandomenico Belotti. Università della Svizzera Italiana, Fondazione Archivio del Moderno, Mendrisio - sito vedi »

Bibliografia

Belotti G./ Invernizzi S., Architettura cantiere, Una casa in via Cimarosa a Milano, Milano 1957, n. 13, giugno, pp. 18-23

Ponti G., Milano oggi, Milano 1957, p. 88

Aloi R., Nuove architetture a Milano, Milano 1959, pp. 329-332

Perogalli C., Case a schiera e d'angolo, Milano 1961, p. 21

Crotti S., Giandomenico Belotti. Opere e progetti, Milano 1996, pp. 24-27

Gramigna G./ Mazza S., Milano. Un secolo di architettura milanese dal Cordusio alla Bicocca, Milano 2001, p. 294

Credits

Compilatore: Leoni, Maria Manuela (2015)
Responsabile scientifico testi: Irace, Fulvio