« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Quartiere Bicocca
Milano (MI)

Indirizzo: Viale Fulvio Testi - Milano (MI) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; quartiere

Caratteri costruttivi:

  • strutture: tecniche miste
  • facciata: tecniche miste
  • coperture: piane, praticabili e non; a falde, con coperture in vari materiali
  • serramenti: in alluminio; in legno

Cronologia:

  • progettazione: 1985 - 2005
  • esecuzione: 1991 - 2005
  • data di riferimento: 1985 - 2005

Committenza: Società Pirelli

Autori:

Comprende:

Uso: abitazione/ servizi/ ufficio

Condizione giuridica: proprietà mista pubblica/privata

Descrizione

Il progetto di conversione funzionale delle aree della Bicocca una volta occupate dagli stabilimenti della Pirelli, è certamente uno degli eventi più significativi della storia urbanistica della Milano di fine millennio, che ha segnato il dibattito sulla riqualificazione delle aree industriali dismesse non solo italiane. Il piano - esteso a una superficie di oltre 700.000 metri quadri - prende avvio nel 1985 quando la Pirelli, in accordo con il Comune e la Regione Lombardia, bandisce un concorso internazionale ad inviti volto a trasformare le aree di sua proprietà in un nuovo polo tecnologico a scala nazionale. Dopo un secondo grado di giudizio, nel 1988 l'ambizioso progetto viene assegnato alla Gregotti Associati, che negli anni a venire disegnerà il masterplan dell'intero quartiere e la gran parte dei suoi edifici, calibrato mix di ristrutturazione delle preesistenze ed edificazioni ex-novo. Unica eccezione è la sede della Deutsche Bank, realizzata da Gino Valle tra il 1997 e il 2005. L'organizzazione del comparto urbano si basa sulla sua suddivisione in tre fasce, parallele alla linea ferroviaria che delimita l'area d'intervento, organizzate in grandi blocchi attraverso cui viene riproposto il modello dell'isolato urbano a corte. I blocchi, posizionati lungo una maglia ortogonale con giacitura nord-sud che recupera la distribuzione del preesistente stabilimento, sono concepiti come una serie di piazze pubbliche, attraversate da percorsi pedonali. Nella zona al confine con la stazione ferroviaria di Greco vengono disegnati edifici a destinazione terziaria e universitaria dalle possenti volumetrie, che costituiscono il margine dell'intervento; sull'altro margine del piano, invece, viene ipotizzata la costruzione di una collina artificiale che ricalca l'esperienza del Monte Stella al QT8: non un cumulo di macerie frutto dei bombardamenti, ma i resti degli edifici industriali demoliti.

Notizie storiche

Nel 2008 la Pirelli ha bandito un nuovo concorso a inviti, volto a promuovere la costruzione di un nuovo quartiere residenziale al margine nord del piano di Gregotti. E' risultato vincitore lo studio Pascolo, incaricato di redigere il masterplan di un comparto diviso in quattro settori e dell'edificazione di uno di questi. Nelle intenzioni della Pirelli, gli altri lotti dovrebbero invece essere affidati a progettisti di chiara fama.

Documentazione allegata

Fonti archivistiche

Archivio fotografico Gregotti Associati, Milano

Fondo Gregotti Associati. Comune di Milano, Centro di Alti Studi sulle Arti Visive - CASVA - scheda fondo vedi »

Fondo Gregotti Associati. Comune di Milano, Centro di Alti Studi sulle Arti Visive - CASVA - sito vedi »

Bibliografia

Progetto Bicocca. Un contributo per Milano policentrica, Milano 1995

Gregotti V., Domus, Riconversione dell'area degli stabilimenti Pirelli alal Bicocca, Milano 1999, n. 815

Gregotti V., Area, rivista di architettura e arti del progetto, Milano. La Bicocca, Milano 1999, n. 42

Molinari L., Progetto Bicocca. 1985-1998, Milano 1999

Molinari L., La Bicocca abitata, Milano 2001

Bolocan Goldstein M., Trasformazioni a Milano. Pirelli Bicocca, direttrice nord-est, Milano 2003

Dell'Agnese E., La Bicocca e il suo territorio. Memoria e progetto, Milano 2005

Biraghi M./ Lo Ricco G./ Micheli S. (a cura di), Guida all'architettura di Milano 1954-2014, Milano 2013, pp. 144-145

Credits

Compilatore: Leoni, Maria Manuela (2014)
Responsabile scientifico testi: Irace, Fulvio