Segreteria di Stato - Aldini (1805 - 1814)

fondo | livello: 1

Altre denominazioni:
Denominazione con cui il fondo è comunemente noto.: Archivio Aldini
Denominazione in GG II 940: Segreteria di Stato
Denominazione presente nella pubblicazione "Gli archivi di Stato italiani", Ministro dell'Interno, Ufficio Centrale degli Archivi di Stato, 1944, s.v. Milano, p. 159: Segreteria di Stato del Regno d'Italia in Parigi

Conservatore: Archivio di Stato di Milano (Milano, MI)

Produttore fondoParigi, Segreteria di Stato (1805 - 1814)

Progetto: Archivio di Stato di Milano: Anagrafe degli archivi (guida on-line) (1998 - 2007)

Codice: ASMI1560

Consistenza: bb. 106
(In GG: bb. 81)

Metri lineari: 10.6

Note alla data: (In GG: 1805 - 1814)

Contenuto: Documentazione della segreteria di Stato del Regno italico con sede a Parigi, in particolare:
decreti e statuti reali, lettere patenti, concessioni di maggioraschi, suppliche, lettere e rescritti; relazioni, decreti, nomine e pagamenti dei membri dell'Ordine della Corona; rapporti in relazione a spese riguardanti la Casa reale, richieste di fondi suppletivi, conti per gli esercizi; decreti e circolari riguardanti le carceri, progetti di regolamenti e codici, fascicoli relativi al personale dei tribunali e ai carcerati; documentazione pertinente agli affari esteri (corti e ministeri esteri) e agli affari interni (pubblica istruzione, economia finanziaria e commercio, navigazione, orfanotrofi del Regno, opere pubbliche, ospedali, corrispondenza, "Miniera di Alagna in Valsesia e Fonderia di Scopello" etc.); progetti di amministrazione dei ponti, creazione di un corpo di ingegneri per la sorveglianza delle acque e delle strade, manutenzione degli argini di fiumi e canali (Bacchiglione, Brenta, Lago d'Iseo, Mincio, Oglio, Po, Reno, Sesia); rapporti relativi a sospettati, disordini, brigantaggio, arresti, rapporti politici; documentazione concernente la Guardia reale, scuole militari, arsenali, ospedali, approvvigionamenti; documentazione relativa al debito pubblico, boschi e saline, Monte Napoleone e sull'organizzazione del clero e del culto.
La documentazione è ordinata per titoli (ulteriormente suddivisi in rubriche):
- Decreti, nomine, disposizioni, determinazioni sovrane, carteggi di autorità e di petenti al sovrano;
- Ordine della Corona di ferro;
- Segretaria di Stato, affari vari interni e particolarmente Dalmazia, paesi ex veneti, Lucca;
- Lista civile beni della Corona;
- Consiglio di Stato, Segreteria di Stato di Milano;
- Giustizia;
- Relazioni estere;
- Interno;
- Acque, strade e ponti;
- Polizia generale;
- Guerra e marina;
- Finanze e tesoro;
- Culto.

Storia archivistica: In seguito all'abdicazione di Napoleone e alla fine del Regno d'Italia nell'aprile 1814, col riconoscimento al congresso di Vienna dei "diritti dell'Austria negli stati ereditari" e "la costituzione del Regno lombardo veneto", "gli archivi dei supremi dicasteri del decaduto regno, che si trovassero fuori dal territorio italico" furono "dall'alleato sovrano legittimamente consegnati all'imperatore d'Austria" (NATALE, Lezioni di archivistica, p. 76).
Fra questi, oltre all'archivio del Ministero degli esteri I Divisione, detto comunemente Archivio Marescalchi (cfr. schede complesso archivistico Ministero degli esteri, asmi1580 e Ministero degli esteri I Divisione - Marescalchi, asmi 1580010), la Francia riconsegnò - in base al trattato del 30 maggio 1814 con la Coalizione - l'archivio della Segreteria di Stato del Regno d'Italia con sede a Parigi. Tale archivio è noto comunemente come Archivio Aldini, dal nome del segretario di Stato che ricoprì la carica fin dall'istituzione (8 giugno 1805) della sede parigina accanto a quella milanese.
La documentazione fu data in consegna al plenipotenziario austriaco Bombelles, il quale la spedì a Vienna, dove rimase custodita nell'archivio del Ministero dell'interno.
Rivendicata dall'Italia alla fine della Prima guerra mondiale, fu resa e pervenne all'AS MI tra il 1919 e il 1920 in due riprese, con la mancanza di un paio di buste e totalmente priva dei protocolli e degli indici.
Del fondo - costituito allora da 113 buste fra carteggio e registri conservate "nell'ordine originario" - fu redatto poco dopo la restituzione un inventario sommario (cfr. VITTANI, Archivi resi dall'Austria, p. 4 sg.).
Durante la Seconda guerra mondiale l'archivio della Segreteria di Stato con sede a Parigi, al pari di altri fondi dell'AS MI considerati di particolare rilevanza, fu trasportato per sicurezza fuori Milano (PROSDOCIMI, L'AS MI e la storia svizzera, p. 666), dove tornò solo al termine del conflitto.
Si segnala che altre carte - quelle del protocollo riservato, che al momento della consegna dell'archivio al Bombelles Antonio Aldini aveva trattenuto presso di sé e che aveva unito al proprio archivio gentilizio al suo ritorno in Italia - furono dai discendenti dello statista successivamente consegnate all'Archivio di Stato di Bologna (cfr. GG II 940 - 941).
Quanto alle carte della Segreteria di Stato che ebbe sede a Milano, le stesse ebbero storia distinta: rimaste sempre nella capitale lombarda, confluirono nei vari fondi degli Atti di governo (cfr. scheda complesso archivistico Atti di governo asmi0100) ordinate per materia secondo il sistema peroniano e in particolare, secondo la Guida Generale, nelle parti moderne di Albinaggio, Araldica, Confini, Esenzioni, Feudi camerali, Potenze sovrane post 1535, Spettacoli pubblici, Studi, Uffici e tribunali regi.
La consistenza indicata nella Guida Generale si spiega col fatto che all'epoca della redazione il fondo risultava inventariato analiticamente solo fino alla b. 81. Le unità successive avevano un'inventariazione provvisoria per busta.

Informazioni sulla numerazione: pezzi da 1 a 106

Strumenti di ricerca

Segreteria di Stato - Aldini
sec. XX
inventario analitico
3 volumi
Inventario di sala NA 4 (già n. 54)

Bibliografia:
- Momenti dell'età napoleonica = AS MI, Momenti dell'età napoleonica nelle carte dell'Archivio di Stato di Milano, Milano, 1987
- NATALE, Lezioni di archivistica, 76 sg. = NATALE, A.R., Lezioni di archivistica, parte II (...). Archivio di Stato di Milano. Avviamento scolastico alle ricerche storiche, Milano 1974
- PILLEPICH, Milan capitale = PILLEPICH, A., Milan capitale napoléonienne (1800 - 1814), Paris, Lettrage Distribution, 2001
- PROSDOCIMI, L'AS MI e la storia svizzera, 666 = PROSDOCIMI, L., L'Archivio di Stato di Milano e la storia svizzera. Danni di guerra e iniziative post-belliche, in Archivi e archivisti milanesi, scritti a cura di A.R. NATALE, Milano, Cisalpino Goliardica, 1975, vol. II, pp. 663 - 671
- VITTANI, Archivi resi dall'Austria, 4 sg. = VITTANI, G., Archivi resi dall'Austria all'Archivio di Stato di Milano riguardanti la storia del Risorgimento, estratto da SOCIETÀ NAZIONALE PER LA STORIA DEL RISORGIMENTO ITALIANO. Atti dell'XI Congresso tenutosi in Milano il 17 - 18 - 19 settembre 1923, Milano 1924, pp. 3 - 20

Compilatori
prima redazione: Daniela Bernini, archivista 1999/06/28
rielaborazione: Ermis Gamba, archivista 2006/02/06
integrazione successiva: Ermis Gamba, archivista 2009/08/12

espandi | riduci