Miscellanea De Grazia (1366 - 1835)

fondo | livello: 1

Conservatore: Archivio di Stato di Milano (Milano, MI)

Produttore fondoDe Grazia Mario (Crema, 1930 - 1987)

Progetto: Archivio di Stato di Milano: Anagrafe degli archivi (guida on-line) (1998 - 2007)

Codice: ASMI4960

Consistenza: bb. 4

Metri lineari: 0.5

Contenuto: Documentazione varia, proveniente dai fondi sopra citati:
- relazioni, suppliche, dissertazioni storiche;
- permessi accordati per l'insegnamento privato;
- materiale diverso concernente scuole o istituti di istruzione, in particolare l'Accademia di Belle Arti di Milano e l'Università di Pavia;
- imbreviature di atti notarili, per lo più attribuibili al notaio milanese Francesco della Croce;
- lettere indirizzate ai duchi di Milano e ad altri personaggi, comprese fra gli anni 1453 - 1480 ca.;
- frammenti di registri.

Storia archivistica: La Miscellanea de Grazia nasce dalla scissione del precendente fondo denominato Carte de Grazia, schedato per il progetto "Anagrafe informatizzata degli archivi italiani" (1998 - 2000) e comprendente allora 5 buste di materiale documentario, fra cui documentazione personale dell'archivista di Stato Mario De Grazia. In seguito alla revisione delle schede Anagrafe (2005) si è scelto di far confluire sotto la denominazione Miscellanea De Grazia solo il materiale documentario non personale, lasciando le carte private (1 b.) nel fondo originario denominato Carte De Grazia.
La documentazione della Miscellanea è costituita da probabili residui di lavori di ordinamento e di restauro, presumibilmente ricollocabili in parte nei fondi originari sulla base di indicazioni a matita di mano dello stesso de Grazia.
Il materiale proviene per lo più dal fondo AS MI Atti di Governo, in particolare dai fondi Studi parte antica e Studi parte moderna (cfr. schede complesso archivistico Atti di Governo (asmi0100), Studi parte antica (asmi0100510) e Studi parte moderna (asmi0100520)), delle quali Mario De Grazia curò il riordinamento e l'inventariazione, lavoro rimasto poi interrotto. Una parte dei documenti sembra invece essere stata estratta dal Carteggio Visconteo-Sforzesco per essere restaurata (cfr. scheda complesso archivistico Carteggio Visconteo-Sforzesco (asmi0500)). Altri ancora sono fogli o frammenti provenienti dai Registri ducali o dai Registri delle missive, per i quali si vedano le schede complesso archivistico Registri ducali (asmi0520), Registri delle missive (asmi0540), nonché la scheda complesso archivistico Frammenti di registri ducali, di registri delle missive e di registri diversi (asmi0560), fondo di cui De Grazia curò il riordino.

Strumenti di ricerca

Miscellanea De Grazia
1997
inventario analitico
Inventario di sala AD
Autori: Cagliari Poli Gabriella (archivista di Stato)

Compilatori
prima redazione: Ermis Gamba, archivista 2005/04/26

espandi | riduci