Antonio Badoni spa - Archivio Tecnico (1900 - 1982)

fondo | livello: 1

Conservatore: Comune di Lecco. Musei civici (Lecco, LC)

Produttore fondoLecco, Antonio Badoni spa [numero REA: 20096 Lc] (1922 - 1993)

Progetto: Centro per la cultura d'impresa: censimento descrittivo degli archivi d'impresa della Lombardia (1998 - 2011)

Contenuto: Ente titolare: Curatori fallimentari Badoni spa -. Archivio conservato da Comune di Lecco - Musei Civici a titolo di deposito temporaneo. L'archivio è conservato in un ambiente accettabile dal punto di vista del microclima, dell'assenza di polveri e della sicurezza. Le carte sono però imballate in contenitori metallici e perlopiù di cartone, sigillati. La loro collocazione rende impossibile la consultazione. Si indica la consistenza in base ad una stima fatta al tempo della Dichiarazione di notevole interesse storico rilasciata dalla Soprintendenza archivistica per la Lombardia, che però non è attualmente verificabile:- n° 12 cassettiere da 20 cassetti, ognuno ml 288, per circa 175. 000 disegni tecnici- n° 36 armadi per disegni, circa ml 860- n° 3 armadi e 2 cassettiere con pratiche preventivi progetti, circa 80 ml- n° 25. 000 cartelle per circa 2500 ml- n° 500 rotoli disegni in contenitori diversi, circa 3000 ml- alcune centinaia di fotografie su lastre e stampe di vario tipo e misura, non quantificate. [Autore: Mauro Rossetto - ok. Aggiornamento dati: 15/05/2006]. La documentazione amministrativo-contabile e in generale gestionale dell'azienda non è stata purtroppo salvata e non si conosce l'esito finale di quella parte di documentazione che pare essere stata trattenuta dal deceduto curatore fallimentare, per le operazioni collegate al suo incarico. Si ipotizza inoltre la dispersione di una parte del materiale fotografico, avvenuta negli ultimi tempi di esistenza dell'azienda, ma non è possibile definirne qualità e quantità, non esistendo inventari di tale documentazione. Si ipotizza inoltre (a titolo puramente prudenziale, in assenza di un riordino e inventariazione dell'archivio) una limitata distruzione di disegni tecnici nel periodo della Seconda Guerra Mondiale a causa delle vicende belliche.

Storia archivistica: Archivio dichiarato di notevole interesse storico in data: del 28 luglio 1981. Strumenti di corredo segnalati:elenco di consistenza, rubriche. Sono disponibili, in modo tuttavia incompleto, le rubriche originali dell'azienda con cui venivano classificati, in due serie distinte, i progetti e gli incartamenti allegati di carattere preliminare. Questi registri non sono però consultabili in quanto imballati con il resto dell'Archivio Tecnico nell'attuale sede di deposito.

Criteri di ordinamento: parzialmente riordinato

espandi | riduci