Scuola professionale "A. Necchi" di Pavia (I parte) (1924 - 1994)

fondo | livello: 2

Produttore fondo: Pavia, Istituto professionale di stato per l'industria e l'artigianato - IPSIA Ambrogio Necchi (1907 - )

Consistenza: 179 unità ripartite in sette serie

Contenuto: Si conserva documentazione relativa alla scuola professionale "A. Necchi" di Pavia, fondata nel 1907 dalla Pia causa dell'industria, dell'allora Congregazione di carità, che amministrò la Scuola fino all'anno scolastico 1933-1934.

Dopo una gestione a cura del Consorzio obbligatorio provinciale per l'istruzione tecnica, facente capo al Consiglio provinciale delle corporazioni, nel 1955 la Scuola venne amministrata dal "Consorzio per la gestione della Suola professionale Ambrogio Necchi di Pavia" costituito da Comune, Amministrazione provinciale e Camera di commercio industria e agricoltura di Pavia. Con la cessazione del Consorzio, il 1 ottobre 1968, alla Scuola subentra l'Istituto professionale di stato per l'industria e l'artigianato-IPSIA anch'esso, poi, intitolato ad "Ambrogio Necchi" e ospitato nei locali dell'ex Scuola.

In questo contesto è nato l'Archivio della Scuola professionale "A. Necchi" costituito da carte che coprono un lasso temporale molto ampio e che evidenziano i passaggi di consegna tra le varie amministrazioni. Più precisamente sono qui conservati documenti inerenti la gestione economica, finanziaria e amministrativa della Scuola e del personale, statuto e regolamento, pubblicazioni varie. Sorte diversa hanno avuto, invece, le carte relative alla gestione dei singoli allievi (vedi storia archivistica).

La mancanza di strumenti di corredo, e segnature sulle carte, ha portato ad una ricostruzione delle serie archivistiche in fase di inventariazione, basata sull'analisi delle tipologie documentarie.

Si sono così individuate sette serie archivistiche:

- Istituzione, amministrazione e liquidazione, 1924-1972 (6 unità);

- Gestione economica e finanziaria, 1937-1984 (32 unità);

- Gestione del personale, 1941-1982 (130 unità in due sottoserie);

- Decreti ingiuntivi, 1968-1971 (3 unità);

- Borse, premi e contributi, 1946-1994 (2 unità);

- Corrispondenza, 1954-1976 (3 unità);

- Iniziative varie, 1940-1972 (5 unità).

Storia archivistica: La documentazione inerente la Scuola professionale, il Consorzio di gestione ed il personale scolastico, al momento del riordino, si trovava conservata, aggregata, all'interno di faldoni cartacei e lignei, nei locali dell'archivio della Camera di commercio di Pavia. Precedentemente, presumibilmente, fu conservata presso i locali della Scuola e poi trasferita alla Camera.

Diversa sorte toccò alle pratiche relative agli allievi.

Nella delibera del 12/7/1983, n. 228 "Comunicazioni della Presidenza ed eventuali relative deliberazioni", al punto due vengono trattate questioni inerenti "Archivio documenti ex Scuola Necchi". Si legge infatti "[...] La presidenza ricorda che alla cessazione del Consorzio per la gestione della scuola professionale "A. Necchi" (verbale di chiusura del 09/03/1972) la Camera fu tra l'altro incaricata della conservazione dell'archivio di deposito dei documenti riguardanti la frequenza degli allievi ai vari corsi, quelli relativi agli esami dagli stessi sostenuti ed all'esito conseguito. I documenti di cui trattasi sono conservati in un piccolo locale situato presso l'edificio della Scuola e le ricerche necessarie per il rilascio dei certificati (certificati rilasciati dalla Camera) vengono di volta in volta effettuati dalla ex segretaria della Scuola, ormai in pensione [...]". "[...] Ora[...]", continua il presidente, "[...] il preside dell'Istituto professionale di stato per l'industria e l'artigianato ha proposto di assumere l'incarico del riordino delle pratiche e dei documenti della ex Scuola Necchi, della loro sistemazione in apposito adatto locale e del rilascio dei certificati di frequenza e di conseguimento dei diplomi rilasciati agli interessati [...]". Il presidente conclude convenendo alla proposta del presidente dell'Ipsia soprattutto allo scopo di assicurare la buona conservazione dei documenti ed un sollecito rilascio dei certificati. "[...] La Giunta camerale sentita la relazione del presidente delibera di incaricare il preside dell'Ipsia di Pavia della conservazione dei documenti dell'ex scuola professionale "A. Necchi" concernente la frequenza degli allievi ai vari corsi svoltisi presso la Scuola e di autorizzare lo stesso al rilascio dei certificati di frequenza e di diploma richiesti dagli ineteressati [...]".

L'ordinamento interno ad ogni serie è cronologico salvo quanto diversamente specificato. Le carte all'interno dei fascicoli sono ordinate cronologicamente, alfabeticamente o in base a ordinamenti precostituiti evidenti.

Informazioni sulla numerazione: I fascicoli sono numerati progressivamente con un numero di corda che parte da 1 riporta post-posta la dicitura Necchi.

espandi | riduci