Convento di Santa Chiara nuova, clarisse osservanti (1446 - 1797)

Sede: Brescia

Tipologia ente: ente e associazione della chiesa cattolica

Progetto: Archivio di Stato di Milano: Anagrafe degli archivi (guida on-line)

Il convento di Santa Chiara Nuova venne fondato nel 1446 dal predicatore francescano Alberto da Sarteano, sulle strutture dell'ospedale trecentesco di San Cristoforo e destinato ad essere assorbito dopo pochi anni dall'Ospedale Maggiore di Brescia.
Il convento di Santa Chiara Nuova accolse subito una cinquantina di giovani e vedove appartenenti in gran parte alla nobiltÓ bresciana e pass˛ presto dall'originaria dedicazione a San Cristoforo a quella di Santa Chiara "Nuova" per distinguerla dall'altro convento femminile francescano dedicato a santa Chiara e sito a Porta Pedriola. Nel 1487 la comunitÓ era composta da ottantaquattro suore e nel 1499 da novanta. Le suore furono affidate alla tutela spirituale dei francescani osservanti di San Giuseppe.
Il convento venne soppresso nel 1797 e pass˛ ai Gesuiti che ne lo adattarono a collegio. Nel 1856 la chiesa fu distrutta: il convento, divenuto poi caserma, Ŕ oggi sede di un centro comunale e di altre pertinenze del Comune di Brescia.

Bibliografia
- I chiostri, 83 = I chiostri di Brescia. Storia, arte e architettura nei monasteri della cittÓ, a c. di V. Terraroli, C. Zani, A. Corna Pellegrini, Brescia, Grafo, 1989
- Mosconi, Conventi francescani, 129-131 = MOSCONI, ANACLETO, Conventi francescani nel territorio bresciano. Storia, religione, arte. Brescia, Edizioni del Moretto, Brescia 1980
- MOSCONI, Lombardia francescana, 159 - 160 = MOSCONI, Lombardia francescana
- SPINELLI, Ordini e congregazioni, 307, 326, 333 = SPINELLI, G., Ordini e congregazioni religiose, in Storia religiosa della Lombardia. Diocesi di Brescia, a cura di A. Caprioli, A. Rimoldi, L. Vaccaro, Brescia, La Scuola, 1992, pp. 291-355

Compilatori
prima redazione: Vecchio Diana, archivista (2006/05)