Biumi, famiglia (sec. XII - sec. XX)

Progetto: Archivio di Stato di Milano: Anagrafe degli archivi (guida on-line)

Famiglia originaria della zona di Varese. Fra i membri pi¨ antichi, Pietro fu creato giudice e commissario dall'imperatore Federico I Barbarossa nel 1157; Finiberto fu giudice del podestÓ di Como nel 1221; Simone giureconsulto del collegio di Milano nel 1290, prevosto della collegiata di San Vittore di Varese e protonotaro apostolico; Giovanni Maria, commissario, questore e tesoriere ducale sotto Francesco II nel 1526.
Dei due rami della famiglia, quello dei marchesi di Binasco ebbe origine da Giovannino, consigliere e decurione per l'imperatore Sigismondo I (sec. XIV); da questi nacquero Paolo, giureconsulto, oratore e poeta, e Giovanni, da cui discesero Battista, Giacomo, Gabriele, Cristoforo e Pietro.
La discendenza di Giacomo fu continuata da Matteo e Caterina Castiglioni, un figlio di quali, Giovanni Battista, fu fisico e filosofo e dal 1547 conte e cavaliere palatino. Il figlio di Giovanni Battista, Giovanni Pietro, nato da Margherita Calvasina nel 1550 e dottore del collegio di Milano, creato conte e cavaliere pio, fu marito di Violante Abbiateforieri e padre di Giovanni Battista, Giacomo Antonio, Paolo e Matteo, prima senatore poi feudatario di Binasco, Pordera e Pasturago con investitura del 19 febbraio 1651.
Da Paolo nacque Matteo, erede dello zio marchese; la nipote di Matteo, Agnese, spos˛ il conte Francesco Litta da cui ebbe Antonio, cavaliere gerosolimitano, e Pompeo, conte.
Dall'altro figlio di Matteo e Caterina Castiglioni, Francesco, discese invece Giulio Cesare, alfiere della Guardia nobile e sposo di Anna Villa da cui ebbe Giovanni Giacomo Antonio Raimondo, maritato con Felicita Fortunata Spreafichi nel 1696 e da cui ebbe Giulio Cesare Francesco (1703 - 1794).
Da quest'ultimo e Anna Sofia Hilbrath di Roma nacquero diversi figli tra cui l'unico che continu˛ la discendenza fu Matteo (1762 - 1848), avvocato e senatore, sposato in prime nozze con Giuseppa della Croce e in seconde con Anna Maria Corbetta, padre a sua volta di Paolo (1800 - 1867), dottore in legge, archivista e amministratore presso i "Luoghi Pii Elemosinieri ed Uniti" di Milano.
Dal matrimonio di Paolo con Luigia Orrigoni nacquero tre figli: Giulia, maritata con Gaetano Sormani, Carlo Ambrogio (1830 - 1837) e Antonio Cesare, ingegnere, architetto e subeconomo del mandamento di Tradate, sposato con Luigia Adelaide Merini.
Da quest'unione nacquero fra gli altri Luigia, maritata con Oscar Daina, e Ferdinando Luigi Innocente da cui discesero Anna e Paola Biumi, nate nel 1887 e nel 1888 dal matrimonio con Maria Pensa.

Bibliografia
- ABI I, 164 = Archivio biografico italiano [Microfiches], a cura di TOMMASO NAPPO, MŘnchen, [1987 - 1990]
- SPRETI, Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana, ad vocem = SPRETI, V., Enciclopedia Storico - Nobiliare Italiana, voll. 6 + 2 app., Milano 1932

Compilatori
prima redazione: Bernini Daniela, archivista (2000/01/26)
rielaborazione: Gamba Ermis, archivista (2005/03/22)