Bendiscioli Mario (Passirano 1903 - 1998)

Progetto: UniversitÓ degli Studi di Pavia: repertorio degli archivi letterari lombardi del Novecento

Professione: storico; docente universitario; traduttore

Nato a Passirano (BS), si laurea in Lettere a Pavia (dove Ŕ alunno del Collegio Ghislieri) nel 1925, e in Giurisprudenza nel 1934. Insegna Storia e filosofia nei licei a Merano (1927-1933), quindi a Milano al Liceo "Carducci". Nel 1923 viaggia in Europa (Berlino); nel 1925 Ŕ consulente della neonata Casa Editrice Morcelliana di Brescia, dove traduce e cura le edizioni di opere teologiche di area tedesca. Libero docente di Storia del Cristianesimo, insegna presso l'UniversitÓ Statale di Milano dal 1941 al 1953. Durante la guerra, vicino ai gruppi cattolici della resistenza, viene arrestato due volte e trascorre alcuni mesi in carcere. Dopo la Liberazione Ŕ commissario del CLN lombardo per la scuola (1945-1946); Ŕ inoltre tra i fondatori dell'Istituto per la Storia del movimento di liberazione in Italia, a Milano, e ne dirige gli archivi dal 1949 al 1956. ╚ tra i fondatori della rivista "Humanitas", di cui Ŕ anche condirettore (1946-1951). Tra il 1952 e il 1959 Ŕ docente di Storia medievale e moderna presso l'Istituto universitario di Magistero di Salerno.
Tra i suoi scritti: Romanesimo e Germanesimo (1933), La Germania religiosa del Terzo Reich (1936), La riforma protestante (1953), Il Papato nel secolo XVI (1955), L'idea europea nel passato e nel presente (1956), Introduzione alla Storia medioevale, moderna e contemporanea (1959).

Compilatori
Albesano Silvia