tutti gli articoli

Borgo di Cornello dei Tasso, Camerata Cornello (BG)

Cornello dei Tasso sorge su uno sperone roccioso a picco sul fiume Brembo, lungo il vecchio tracciato della Via Mercatorum. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 18 maggio 2018 [cm]


Borgo di Somma Lombardo (VA)

Situato lungo la sponda occidentale del Ticino, il Comune di Somma Lombardo conserva un borgo ricco di testimonianze storiche, che affonda le proprie origini nell'età del bronzo. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 14 maggio 2018 [cm]


Cascina Prinetti, Tenuta La Fagiana

La Cascina Prinetti (metà del secolo XIX ) si trova a Magenta presso la Tenuta La Fagiana (case sparse). Vai all'articolo ›

Pubblicato: 19 aprile 2018 [cm]


Le donne di Zandomeneghi

Federico Zandomeneghi a Parigi ebbe contatti con i più illustri impressionisti francesi, tra i quali Edgar Degas, Pierre-Auguste Renoir, Claude Monet, Edouard Manet, Camille Pissarro; fu l’unico italiano che partecipò attivamente, dal 1879, a tutte le mostre del movimento impressionista francese. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 6 aprile 2018 [cm]


I cavalli di Giulio Romano

Protagonisti assoluti della decorazione della Sala dei Cavalli a Palazzo Te sono i sei destrieri dipinti quasi al naturale sullo sfondo di aperture di paesaggio; la dedicazione ai destrieri favoriti del marchese segna anche l'ideale continuità con l'originaria funzione delle preesistenti strutture architettoniche, adibite a scuderie prima dell'arrivo di Giulio Romano Vai all'articolo ›

Pubblicato: 29 marzo 2018 [cm]


Autoritratti

Da Rubens a Balla: una galleria di autoritratti provenienti dalle Civiche Raccolte di Milano, l'Accademia di Belle Arti di Brera, l'Accademia Carrara di Bergamo, il MAGA di Gallarate Vai all'articolo ›

Pubblicato: 8 marzo 2018 [cm]


Scene di genere e costumi della vita milanese

Il Civico Archivio Fotografico di Milano conserva una delle più importanti raccolte di fotografia storica presenti in Italia. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 16 febbraio 2018 [cm]


Paolo Monti e la Pietà Rondanini

Paolo Monti (1908 - 1982) è tra i più importanti fotografi italiani del ‘900. Dirigente d’industria, si appassiona alla fotografia al punto da sceglierla come professione, affiancandola a un’intensa attività critica e di curatela Vai all'articolo ›

Pubblicato: 7 febbraio 2018 [cm]


Museo degli Strumenti Musicali, Milano

Fra i più ricchi in Europa è il secondo in Italia per importanza e numero di pezzi, oltre novecento, dal Rinascimento alla seconda metà del Novecento. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 29 gennaio 2018 [cm]


Nature morte di Evaristo Baschenis, pittore bergamasco

"Natura Morta con strumenti musicali e statuetta" è parte del Fondo Carrara. Un cospicuo numero di opere proviene dalla collezione del conte Giacomo Cararra, che, nel 1796, morendo lasciò ad uso dell'Accademia Carrara, da lui fondata, la sua ricca galleria di dipinti (oltre i disegni, le stampe, le medaglie e i libri antichi Vai all'articolo ›

Pubblicato: 23 gennaio 2018 [cm]


I ritratti di Carla Cerati

Il fondo fotografico di Carla Cerati è un archivio professionale costituitosi a partire dagli anni Sessanta fino al Duemila. Tra i soggetti affrontati da Carla Cerati nel corso della sua attività di fotografa: il teatro, il reportage, il ritratto, il mondo dei giovani, eventi di cronaca ed evoluzione del costume, il nudo femminile, il paesaggio, l’architettura. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 5 dicembre 2017 [cm]


Panorami d’Italia

Il Fondo fotografico Scrocchi, acquisito da Regione Lombardia nel 2004, comprende circa 10.000 supporti tra stampe, negativi su vetro, negativi su pellicola. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 17 novembre 2017 [cm]


La collezione di ceramiche delle Raccolte D’Arte Applicata di Milano

Le raccolte d'arte applicata del Castello Sforzesco sono nate nel 1877 e rappresentano quanto resta del progetto di un museo di arte industriale. Costituiscono una delle sezioni più ricche, significative e note del Castello, perché comprendono alcuni capolavori noti in tutto il mondo. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 6 novembre 2017 [cm]


Ad Ostiglia, il Museo della Farmacopea

Il Museo della Farmacopea espone la collezione Losa, acquistata dalla Regione Lombardia nel 2002. Si tratta di vasi da farmacia - albarelli, pillolieri, brocche, vasi - contenitori di materiale apotecario in legno curvato, confezioni industriali di medicinali, bottiglie in vetro e strumenti vari Vai all'articolo ›

Pubblicato: 25 ottobre 2017 [cm]


Collezione Precolombiana e Amerindiana al MUDEC

Ricco nucleo di oggetti costituito da terrecotte, tessuti e oggetti realizzati con materiali diversi (semi, piume, metalli preziosi, legni e avori). I manufatti testimoniano la produzione nel continente dall’epoca archeologica fino all’età moderna. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 16 ottobre 2017 [cm]


Il Museo Luigi e Piero Lechi di Montichiari (BS)

Le collezioni appartenute ai conti Luigi e Piero Lechi si compongono di circa 360 opere suddivise tra dipinti databili tra la fine del Quattrocento e la fine del Settecento, disegni e incisioni dal Cinque al Settecento e un servizio di porcellane da tavola degli inizi dell’Ottocento Vai all'articolo ›

Pubblicato: 9 ottobre 2017 [cm]


I volti di Rembrandt

Harmenszoon van Rjin Rembrandt (1606-1669) è sicuramente il pittore olandese più famoso dell'epoca. Le sue incisioni sono conservate presso i musei di Milano, Pavia, Brescia, Bergamo Vai all'articolo ›

Pubblicato: 26 settembre 2017 [cm]


Baci e abbracci dalla Cineteca italiana

La Cineteca conserva un vasto archivio fotografico di oltre 100.000 immagini della storia del cinema italiano e mondiale Vai all'articolo ›

Pubblicato: 19 settembre 2017 [cm]


Le bellezze della Cineteca italiana

Il catalogo delle pellicole della Cineteca Italiana conta oltre 20.000 titoli della cinematografia mondiale, dalle origini fino ai giorni nostri Vai all'articolo ›

Pubblicato: 15 settembre 2017 [cm]


Gioie del passato

L’ Accademia Tadini di Lovere conserva, nella sezione archeologica, circa 400 pezzi tra monete, vasi, fibule e bronzetti mentre il Museo di Santa Giulia di Brescia ne conserva circa 11.000 : reperti celtici come elmi e falere, ritratti e bronzi romani, testimonianze longobarde, corredi funerari, mosaici e affreschi. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 6 settembre 2017 [cm]


Menu

Archivi

Meta