Terapia d’Arte: un’opera al giorno. 24

Sosteniamo idealmente gli Enti sanitari lombardi con un’Opera al giorno, selezionata tra i beni culturali di loro proprietà catalogati nel SIRBeC di Regione Lombardia. Per scoprire la storia, la cultura, l’arte che accompagna l’eccellenza degli ospedali e della scienza medica in Lombardia.

Scuola lombarda, Ritratto di pittrice, A.S.S.T. di Lecco – link alla scheda

Il dipinto entra a far parte dei beni dell’ospedale con il testamento Terzaghi, redatto dalla vedova Giulia Ristori vedova di Luigi Terzaghi, consigliere aulico morto a Vienna nel 1863. Dopo la morte del marito, Giulia Ristori perde anche l’unico figlio Carlo e, rimasta priva di affetti, ritiene di lasciare i suoi averi ai più bisognosi, come poi chiarisce anche nel testamento.

Dall’analisi stilistica e data la particolarità del soggetto rappresentato, una giovane pittrice che mostra un suo quadro, è possibile supporre che l’opera appartenga ai primi decenni del Seicento, quando ancora era presente il dibattito sul primato della pittura o della scultura. L’artista rappresenta una giovane pittrice che mostra con orgoglio la propria creazione. La posa è distaccata ed elegante, se confrontata con il Ritratto di scultrice  presumibilmente dello stesso autore, si nota una maggiore pacatezza e finezza esecutiva.

 

Tag: ,

Pubblicato: 7 ottobre 2020 [cm]