Archivi: 2017

Panorami d’Italia

Il Fondo fotografico Scrocchi, acquisito da Regione Lombardia nel 2004, comprende circa 10.000 supporti tra stampe, negativi su vetro, negativi su pellicola. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 17 novembre 2017 [cm]


La collezione di ceramiche delle Raccolte D’Arte Applicata di Milano

Le raccolte d'arte applicata del Castello Sforzesco sono nate nel 1877 e rappresentano quanto resta del progetto di un museo di arte industriale. Costituiscono una delle sezioni più ricche, significative e note del Castello, perché comprendono alcuni capolavori noti in tutto il mondo. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 6 novembre 2017 [cm]


Ad Ostiglia, il Museo della Farmacopea

Il Museo della Farmacopea espone la collezione Losa, acquistata dalla Regione Lombardia nel 2002. Si tratta di vasi da farmacia - albarelli, pillolieri, brocche, vasi - contenitori di materiale apotecario in legno curvato, confezioni industriali di medicinali, bottiglie in vetro e strumenti vari Vai all'articolo ›

Pubblicato: 25 ottobre 2017 [cm]


Collezione Precolombiana e Amerindiana al MUDEC

Ricco nucleo di oggetti costituito da terrecotte, tessuti e oggetti realizzati con materiali diversi (semi, piume, metalli preziosi, legni e avori). I manufatti testimoniano la produzione nel continente dall’epoca archeologica fino all’età moderna. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 16 ottobre 2017 [cm]


Il Museo Luigi e Piero Lechi di Montichiari (BS)

Le collezioni appartenute ai conti Luigi e Piero Lechi si compongono di circa 360 opere suddivise tra dipinti databili tra la fine del Quattrocento e la fine del Settecento, disegni e incisioni dal Cinque al Settecento e un servizio di porcellane da tavola degli inizi dell’Ottocento Vai all'articolo ›

Pubblicato: 9 ottobre 2017 [cm]


I volti di Rembrandt

Harmenszoon van Rjin Rembrandt (1606-1669) è sicuramente il pittore olandese più famoso dell'epoca. Le sue incisioni sono conservate presso i musei di Milano, Pavia, Brescia, Bergamo Vai all'articolo ›

Pubblicato: 26 settembre 2017 [cm]


Baci e abbracci dalla Cineteca italiana

La Cineteca conserva un vasto archivio fotografico di oltre 100.000 immagini della storia del cinema italiano e mondiale Vai all'articolo ›

Pubblicato: 19 settembre 2017 [cm]


Le bellezze della Cineteca italiana

Il catalogo delle pellicole della Cineteca Italiana conta oltre 20.000 titoli della cinematografia mondiale, dalle origini fino ai giorni nostri Vai all'articolo ›

Pubblicato: 15 settembre 2017 [cm]


Gioie del passato

L’ Accademia Tadini di Lovere conserva, nella sezione archeologica, circa 400 pezzi tra monete, vasi, fibule e bronzetti mentre il Museo di Santa Giulia di Brescia ne conserva circa 11.000 : reperti celtici come elmi e falere, ritratti e bronzi romani, testimonianze longobarde, corredi funerari, mosaici e affreschi. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 6 settembre 2017 [cm]


Armoniche e accordèon

Il museo della fisarmonica di Stradella conserva la memoria di un esaltante segmento di storia locale che ha reso nota la piccola laboriosa cittadina in tutto il pianeta: son ben 44 infatti le fabbriche esistite complessivamente in città dal lontano 1876 Vai all'articolo ›

Pubblicato: 5 settembre 2017 [cm]


Le ville: tesori di arte e natura sul lago di Como

Già Plinio il Giovane, nipote del grande naturalista, in una lettera all’amico Canino Rufo celebrava per primo nella storia, le bellezze e i pregi della vita sul lago di Como Vai all'articolo ›

Pubblicato: 31 agosto 2017 [cm]


Al sole, bambini!

Le colonie elioterapiche sorsero in Italia nel 1822 a Viareggio quando l'ospedale di Lucca cominciò a inviare alcuni gruppi di trovatelli malati di tubercolosi sulla spiaggia del litorale per esporli alla cura del sole e del clima marino. Le immagini sono di Simone Magnolini scattate agli inizi degli anni '30 Vai all'articolo ›

Pubblicato: 14 luglio 2017 [cm]


ll cammin breve delle sette chiese

Famoso è il cammin breve delle sette chiese, quello che ogni arcivescovo neoeletto doveva percorrere dal Duomo a Sant’Eustorgio, il percorso che va da Piazza Duomo alla Chiesa di S. Eustorgio, luogo di una storia ultramillenaria spesso intrecciata a credenze popolari. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 6 luglio 2017 [cm]


Sommaruga e il liberty

Italia Liberty propone un percorso di scoperta delle opere architettoniche e artistiche dell’architetto Giuseppe Sommaruga all'interno dello spazio Espositivo di Palazzo Lombardia a Milano, dal 22 giugno al 25 luglio. Lunedì - venerdì dalle 13.00 alle 19.00 – Ingresso libero Vai all'articolo ›

Pubblicato: 4 luglio 2017 [cm]


Gli strumenti informativi dei Beni Culturali in Regione Lombardia

Workshop 24 maggio 2017 Sala Biagi, Palazzo Lombardia, Milano 9.30 - 17.00 Vai all'articolo ›

Pubblicato: 26 giugno 2017 [cm]


Le architetture del secondo ‘900

Video, immagini e materiali d’archivio relativi ad una selezione del patrimonio dell’architettura contemporanea lombarda, testimonianza inalienabile della storia italiana dal dopoguerra ad oggi: edifici pubblici e privati Vai all'articolo ›

Pubblicato: 1 giugno 2017 [cm]


Il viaggio di William G. Congdon

The William G. Congdon Foundation conserva e tutela il corpus dell'opera figurativa dell'artista - una collezione di opere ad olio, disegni, pastelli - e la sua opera letteraria, anch'essa ricca di valore. Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 27 aprile 2017 [cm]


La Lombardia più bella è BellaLombardia. E’ la nuova APP!

Bella Lombardia è un'applicazione che consente di visitare e conoscere il patrimonio culturale lombardo: musei, collezioni e singole opere d’arte, dimore storiche, castelli, chiese ed altri edifici di culto, borghi, piazze e settori urbani di particolare rilievo. Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 21 aprile 2017 [cm]


La Passione di Cristo

Un itinerario d’arte che propone la visita ai luoghi che conservano dipinti, opere lignee e sculture dedicato alla Passione di Cristo. Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 10 aprile 2017 [cm]


Antiche ceramiche

Iznik è stato il principale centro manifatturiero anatolico dei secoli XVI e XVII: durante la seconda metà del XVI secolo in Siria furono prodotte ceramiche che imitavano lo stile anatolico cosiddetto "di Damasco" (1530-1550). Una vetrina di alcune tra le preziose mattonelle conservate presso Il MUDEC di Milano Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 3 aprile 2017 [cm]


Menu

Archivi

Meta