Archivi: 2019

50 anni dalla strage

Il grave attentato terroristico compiuto il 12 dicembre 1969 nel centro di Milano presso la Banca Nazionale dell'Agricoltura causò 17 morti e 88 feriti Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 23 dicembre 2019 [cm]


Chiesa di S. Maria presso San Satiro

Il finto coro della chiesa di Santa Maria presso San Satiro a Milano, capolavoro della pittura prospettica rinascimentale italiana, fu progettato e verosimilmente realizzato da Donato Bramante Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 16 dicembre 2019 [cm]


Il Museo del Presepio di Dalmine

Il Museo del Presepio di Dalmine raccoglie, conserva e valorizza una collezione unica al mondo che ruota tutta attorno al tema della natività. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 3 dicembre 2019 [cm]


Il Fondo Lochis

Il fondo è costituito dalle opere collezionate dal conte Guglielmo Lochis, Podestà di Bergamo. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 25 novembre 2019 [cm]


Giovanni Segantini alla GAM di Milano

Villa Reale, sede della GAM, raccoglie molte opere di quello che è considerato il più importante artista divisionista italiano che, nell'ultima fase del suo percorso artistico, si avvicina al movimento Simbolista. Attraverso la presenza di allegorie i quadri composti in questo periodo si arricchiscono di nuova ispirazione. Vai all'articolo ›

Pubblicato: 18 novembre 2019 [cm]


Dall’archivio dell’Istituto dei ciechi di Milano

La storia dell'Istituto dei Ciechi di Milano affonda le sue radici nella prima metà dell'Ottocento, quando Michele Barozzi, già direttore delle Pie Case d'Industria e di Ricovero, venne incaricato della realizzazione a Milano di un "istituto d'educazione per i poveri ciechi Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 30 ottobre 2019 [cm]


I ritratti di Paola Agosti

Nata nel 1947 a Torino, ha iniziato nel 1969 la sua attività di fotografa indipendente che l’ha portata a compiere vari viaggi in Europa, in Sud America, negli Stati Uniti, in Africa. Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 17 ottobre 2019 [cm]


Mario Sironi

Sironi studia all'Accademia di Roma dove conosce Severini e Boccioni. Nel 1913 a Milano aderisce prima al movimento futurista, poi nel 1922 è tra i promotori del gruppo Novecento animato dalla Sarfatti e sostenitore di una "moderna classicità", cioè di una forma classica, priva di pittoricismi ottocenteschi. Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 18 settembre 2019 [cm]


Borghi di Lombardia: Castel de’ Conti Calepio (BG)

Castel de Conti è una frazione del comune di Castelli Calepio e riveste un'importanza storica notevole per la grande concentrazione di edifici antichi in pietra a vista che contraddistinguono l'abitato. Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 13 settembre 2019 [cm]


Borghi di Lombardia: Viggiù (VA)

Piccolo centro posto sul confine con la Svizzera, Viggiù è noto come "Comune degli artisti" per l'alto numero di scultori ai quali ha dato i natali o che in esso hanno imparato l'arte di lavorare la pietra. Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 26 agosto 2019 [cm]


SIRBeC e LombardiaBeniCulturali: sviluppi e prospettive.

L’8 luglio nella Sala Biagi di Palazzo Lombardia, sono stati presentati i nuovi sviluppi raggiunti all'interno del Sistema Informativo Regionale Beni Culturali - SIRBeC di Regione Lombardia, con il nuovo ambiente SIRBeCWEB che sostituisce il vecchio applicativo informatico Vai all'articolo ›

Pubblicato: 3 luglio 2019 [cm]


Borghi di Lombardia: Chiuro (SO)

L'ampio conoide sul quale si sono sviluppati Chiuro e la vicina Ponte - centri che forse fino al XIII secolo formavano un unico comune - ha da sempre attirato l'attenzione dell'uomo per la felice posizione geografica Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 12 giugno 2019 [cm]


Borghi di Lombardia: Lomello (PV)

L'antica Laumellum era il centro politico e religioso del territorio, in posizione strategica in quanto "statio" della cosiddetta Via Romea, la strada che da Ticinum (Pavia) recava ad Augusta Taurinorum (Torino) e ad Augusta Praetoria (Aosta), quindi ai passi del Grande e del Piccolo S. Bernardo Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 24 maggio 2019 [cm]


Borghi di Lombardia: Robecco sul Naviglio (MI)

Nella valle del Ticino, Robecco sul Naviglio è uno dei numerosi borghi storici che s'incontrano lungo il naviglio Grande. La logica insediativa del borgo è legata alla presenza del canale di acqua intorno al quale il piccolo centro si è sviluppato Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 13 maggio 2019 [cm]


Morbelli, 1853 – 1918

In occasione del centenario della morte di Angelo Morbelli, uno dei protagonisti della grande stagione divisionista e della pittura lombarda a cavallo tra due secoli e della mostra che gli dedica la GAM di Milano, pubblichiamo alcune sue opere presenti nelle collezioni milanesi Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 23 aprile 2019 [cm]


La Passione di Cristo

Un itinerario d’arte che propone la visita ai luoghi che conservano dipinti, opere lignee e sculture, dedicato alla Passione di Cristo. Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 12 aprile 2019 [cm]


Borghi di Lombardia: Castellaro Lagusello, Monzambano (MN)

Castellaro Lagusello è meritatamente inserito tra i Borghi più belli d'Italia; ai piedi del borgo si trova la riserva naturale con lo scenografico laghetto e gli scavi archeologici che hanno consegnato Castellaro Lagusello alla lista 'Antichi insediamenti sulle Alpi' dei siti Unesco Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 2 aprile 2019 [cm]


Borghi di Lombardia: Codogno (LO)

Situata nel centro della Bassa pianura irrigua lodigiana, Codogno è una ridente cittadina attraversata dalla via Emilia, storico tracciato viario di epoca romana Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 19 marzo 2019 [cm]


Giuseppe Ajmone . La vita e accanto a questa la pittura

Giuseppe Ajmone dal 1941 studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano, sotto la guida di Achille Funi e Carlo Carrà. Nel 1946 è uno dei firmatari del Manifesto del Realismo, noto anche come “Oltre Guernica”. Vai all'articolo ›

Tag:

Pubblicato: 12 marzo 2019 [cm]


Borghi di Lombardia: Pescarenico (LC)

Alessandro Manzoni ne "I Promessi Sposi" descrive Pescarenico come "un gruppetto di case, abitate la più parte da pescatori, e addobbate qua e là di tramagli e di reti tese ad asciiugare...". Vai all'articolo ›

Tag: ,

Pubblicato: 4 marzo 2019 [cm]