Biblioteca civica, Villasanta (MB)

Tipologia: biblioteca
Indirizzo: Via Confalonieri 55 - Villasanta (MB)
Ente proprietario: Comune di Villasanta
Sito web

Profilo storico

Nel 1974 è stata istituita a Villasanta la Biblioteca Civica che offre servizi di informazione e lettura di base a tutta la popolazione, il suo patrimonio bibliografico assomma a 30.000 volumi.
Dal 1986 la Biblioteca ha trovato la sua collocazione ideale nella Villa Camperio, acquisita dal Comune con il Fondo "Famiglia Camperio" consistente prevalentemente di materiale bibliografico, documentario e fotografico.
Il fondo librario (circa 4.000 volumi) comprende alcuni testi di epoca precedente il secolo XIX ma per la maggior parte è composto da volumi dell'Ottocento e di inizio secolo.
Per quanto riguarda l'archivio dell'omonima famiglia, consiste in un buon numero di diari di viaggi ed agende personali, lettere e documenti vari.
Parte del fondo è infine costituita dal materiale fotografico che comprende circa 2.000 fotografie acquisite nei frequenti viaggi della famiglia e ritratti autografi di noti personaggi dell'Ottocento e Novecento.


Sede

Villa Camperio – così viene denominato nell'uso comune, ma anche nei documenti ufficiali l'edificio sito in Via Confalonieri – è stata edificata nella seconda metà del XVII secolo (1673?).
La famiglia Camperio diventa protagonista della storia locale nell'anno 1818, quando l'avvocato Carlo Camperio acquista la villa seicentesca di La Santa dal conte Federico Confalonieri; questi aveva ereditato il complesso dalla madre, anch'essa nobile, la marchesa Casnedi.
Nel 1815 Federico, grande patriota, venne qui relegato dal Governo austriaco.
Questo è lo stabile più antico del nostro Comune, riconosciuto dai cittadini come uno dei più importanti del paese essendo un segno identificativo della comunità locale.
L'edificio, collocato nella zona centrale del paese, si affaccia sulla via principale che prende il nome proprio dal famoso patriota.
Il complesso su strada presenta portale d'ingresso a tutto sesto con motivo bugnato a partitura simmetrica dalle aperture con tipiche cornici tardo seicentesche, profondo atrio e portico con ampie arcate sul cortile. Pure porticato è l'edificio padronale situato sul lato opposto verso il parco, con caratteristiche architettoniche simili al primo. Ali basse collegano i corpi principali.
All'interno si trovano sale con soffitti in legno sostenuti da robuste travi con mensole e travetti ed alcune camini di notevole pregio.
Dalla via Confalonieri è visibile attraverso il porticato la fontana che abbellisce il cortile interno, attorno alla quale si sviluppa tutta la villa.
Nella parte posteriore i giardini, ricchi di essenze ad alto fusto, fanno da richiamo alla natura rigogliosa del parco di Monza.
L'intera proprietà, villa e parco, venne acquisita al patrimonio comunale nel 1975.
In seguito alla ristrutturazione iniziata nel 1980, la Villa Camperio, con i suoi 1580 mq di superficie in pianta, è al servizio della cittadinanza con le sue belle sale adibite a biblioteca, congressi, incontri, mostre ed ambulatori.


Collegamenti


Galleria


Ultimo aggiornamento: 7 ottobre 2014 [Claudia Corvi]

Elenco dei Luoghi della Cultura