Lombardia Beni Culturali
116

Sententia

1186 dicembre 4, Brescia.

Nella controversia tra Tebaldo, chierico del monastero di S.Pietro in Monte, da una parte, e Drochetto de Provignana di Paitone, dall'altra, al quale viene addebitato in qualità di scutifer del monastero il mancato acquisto nei termini stabiliti del cavallo, Ugo de Grumello, console di giustizia di Brescia, nel prendere atto della contumacia di Drochetto, lo condanna a dare vuadia entro dieci giorni a proposito del mancato acquisto del cavallo anzidetto.

Originale, ASVat, FV, I, 2707 (SPM, 106) [A]. Nel verso annotazioni tarde, tra cui segnatura del sec. XVI: 1[[.]], 1186 4 decembris (il millesimo è mutuato da annotazione di poco anteriore).

Cf. MENANT, Gli scudieri, pp. 279 (nota 3), 286 (nota 25: menzionato due volte, la prima delle quali sotto la segnatura errata "FV, 2797"), 287 (nota 27), 289 (nota 31), 290 (note 36, 39); MENANT, Campagnes, p. 769 (nota 383); CASTAGNETTI, Regno, pp. 221-2 (note 85 e 87).

La pergamena presenta abrasioni nel margine inferiore e consistenti rosicature nelle bande periferiche, soprattutto in quella sinistra dove si lamentano cadute del dettato, peraltro quasi totalmente restituito.

[In Cristi n]omine. Die iovis .IIIIto. intrante mense dece(m)br(is). Ugo de Grume|[te]llo, consul iusticie Brixie, cognoscens causam que vertebatur |[inter]Drochettum de Provignana de Paitono, ex una parte, et | Tebaldum, clericum Sancti Petri in Monte, ex altera, que talis erat: | dicebat enim Tebaldus quod erat scutifer predicti monasterii, ad quod ipse | Drochettus noluit respondere, set confitebatur quod fecerat securit[atem] emendi equum et confitebatur quod terminus transactus erat infra quem |[deb]uerat emisse equum. Visis itaque racionibus utriusque partis |[et ha]bito sapientum conscilio et concorditer posito termino iudi|[can]di, dicendo d(omi)no Ugone illi Drochetto: 'Si veneris ad | statutum terminum ego iudicabo, et si non veneris similiter fa|ciam', ipse vero ad statutum terminum non venit, demum, receptis | den(ariis) conscilii ab ipso Drochetto et a d(omi)no abbate, et predicta |[o]m[n]ia vera sunt sicut d(omi)nus Ugo confitebatur, denique ipse Ugo |[cond]e(m)pnavit illum Drochettum ut infra .X. dies det vuadi|[a]m de illa tali offensione s(cilicet) quod non emit equum infra sta|tutum terminum. Actum est hoc in civitate Brixia ad do|mum d(omi)ni Ugonis, sub porticu sua (a) que est deforis. A(nno) Domini | .[M]CLXXXVI., indictione quarta. Ibi fuit Maurinus Bul|[[.]]rellus et Carnevalis de Codeferro et Dulcius de |[M]algarita testes.
(SN) Ego Albertus Sancti Andree imperatoris F(riderici) (1) notarius | interfui et ha[n]c sententiam scripsi.


(a) -a corr. da o.

(1) Federico I Barbarossa.

Edizione a cura di Ezio Barbieri ed Ettore Cau
Codifica a cura di Gianmarco Cossandi

Informazioni sul sito | Contatti
Sito valido XHTML | CSS