comune di Bruntino sec. XVI - 1797

Contrada di Villa d’Alm, si distacca da questo nel 1566, anche se uno statuto del comune risale al 1564. In et veneta fece parte della quadra di Mezzo, retto da un console e tre sindaci, eletti dal consiglio generale ai quali il console rendeva conto. I tre sindaci, fra l’altro, stabilivano il compenso del console, e potevano scegliere un uomo per ogni famiglia per piantare, per un giorno a proprie spese, castagni nei beni comunali. Annualmente cambiavano due dei tre sindaci (statuto di Bruntino, 1564). A quell’epoca contava 35 fuochi e 210 abitanti (Da Lezze 1596).

ultima modifica: 09/12/2003

[ Fabio Luini, Cooperativa Archimedia - Bergamo ]