consiglio di credenza 1751 - 1797

Nel 1751 si stabilý che la gestione degli affari comunali spettasse ad un consiglio di diciotto membri eletti, nel periodo natalizio, dal consiglio generale. Si trattava di un consiglio formato da sei sindaci, uno per contrada, e dodici consiglieri (due per Branico, Qualino, Flaccanico, Ceratello, uno per Volpino e tre per Corti), tutti eletti dalle rispettive contrade. Due sindaci e quattro consiglieri sarebbero restati in carica per istruire i nuovi eletti. Sindaci e consiglieri dovevano essere scelti fra i maggiori estimati delle contrade. Nel caso di vacanza di uno o pi¨ posti, il consiglio avrebbe avuto facoltÓ di scegliere il o i sostituti, avendo cura di sceglierli nella contrada alla quale apparteneva il membro cessato (capitoli di Costa di Volpino, 1750).

ultima modifica: 09/12/2003

[ Fabio Luini, Cooperativa Archimedia - Bergamo ]