vicariato foraneo di Novate Mezzola 1942 - 1968

Con decreto 24 agosto 1942 del vescovo Alessandro Macchi la parrocchia di Novate Mezzola fu eretta in vicaria foranea. Entrarono a far parte del nuovo vicariato le parrocchie di Campo Mezzola; Cola; Paiedo; Novate Mezzola; Sant'Andrea di Samolaco (Era); Somaggia; Verceia, separate dal vicariato foraneo di Chiavenna (decreto 24 agosto 1942) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1942). Nel 1953 Cola fu unita aeque principaliter alla parrocchia di Campo Mezzola; Paiedo fu unita aeque principaliter alla parrocchia di Era. Con decreto 24 gennaio 1956 la parrocchia del Santissimo Salvatore in Nuova Olonio venne stralciata dal vicariato foraneo di Traona e aggregata a quello di Novate Mezzola (decreto 24 gennaio 1956) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1956). Nel 1967 il vicariato foraneo di Novate Mezzola comprendeva le parrocchie di Campo; Codera; Cola; Novate Mezzola; Nuova Olonio; Paiedo; Somaggia; Verceia (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1967).
Il vicariato foraneo di Novate Mezzola cess˛ di esistere solo con la revisione della struttura territoriale della diocesi di Como attuata nel 1968. Con decreto 29 gennaio 1968 del vescovo Felice Bonomini, mediante il quale vennero abolite le vicarie fino ad allora esistenti, il territorio della diocesi di Como venne diviso in zone pastorali comprendenti uno o pi¨ vicariati foranei; le parrocchie del vicariato di Novate Mezzola furono comprese nella zona pastorale XI della Valchiavenna e nel vicariato di Chiavenna (decreto 29 gennaio 1968) (Bollettino Ecclesiastico Ufficiale Diocesi di Como 1968).

ultima modifica: 03/01/2006

[ Alessandra Baretta ]