pieve di Angera sec. XIV - 1757

La pieve di Angera appare citata negli statuti delle acque e delle strade del ducato di Milano, redatti nel 1346 (Compartizione delle fagie 1346). Nei registri dell’estimo del ducato di Milano del 1558 e nei successivi aggiornamenti del XVII secolo oltre ad Angera, capo di pieve, risultavano far parte della pieve le localitÓ seguenti: Barzola, Bruschera, Cocquo, Ispra, Lentate, Lisanza, Mercallo, Oneda, Oriano, Quassa, Ranco, San Martino, Sesto Calende, Taino, Uppone (Estimo di Carlo V, Ducato di Milano, cart. 2, parte I).

ultima modifica: 03/01/2006

[ Claudia Morando, Archivio di Stato di Varese ]