comune di Livraga 1798 - 1815

Secondo la legge dell' 1 maggio 1798 di organizzazione del dipartimento dell’Adda, Livraga con le frazioni di CÓ de’ Mazzoli e Cassina de’ Granati faceva parte del distretto di Borghetto (legge 12 fiorile anno VI a). L’assetto politico – amministrativo stabilito con tale la legge, per˛, venne superato poco dopo.
Il 26 settembre 1798 venne emanata la legge di organizzazione di diversi dipartimenti della Repubblica, tra i quali quelli relativi ai comuni del Lodigiano: il dipartimento dell’Alto Po e quello dell’Olona (legge 5 vendemmiale anno VII). Il comune venne incluso nel distretto V del dipartimento dell’Alto Po.
Dopo i rovesci del 1799 e l’effimera restaurazione austriaca, il 13 maggio 1801 venne ripristinato il dipartimento dell’Alto Po (legge 23 fiorile anno IX), suddiviso in soli quattro distretti (Cremona, Lodi, Crema e Casalmaggiore). Livraga divenne parte del III distretto, con capoluogo Lodi.
Secondo la compartimentazione relativa all’organizzazione del territorio del Regno d’Italia in dipartimenti, distretti, cantoni e comuni (decreto 8 giugno 1805 a), il comune era compreso nel distretto III di Lodi, Cantone V di Casalpusterlengo. Era inoltre un comune di III classe e contava 2080 abitanti.
Nel 1809 venne introdotta una nuova organizzazione territoriale che prevedeva l’aggregazione di pi¨ comuni in un unico comune denominativo. Livraga, facente parte distretto III di Lodi, cantone V di Casalpusterlengo, fu scelto come comune denominativo: gli venne aggragato CÓ de Mazzi (decreto 4 novembre 1809 c).

ultima modifica: 03/04/2006

[ Cooperativa MÚmosis - Lodi ]