parrocchia di San Giovanni Battista sec. XVI - [1989]

Parrocchia della diocesi di Mantova. Fin dal 1610, data della prima notizia relativa alla divisione della diocesi mantovana in vicariati, la parrocchia Ŕ sede del vicariato omonimo (Constitutiones 1610; Parrocchie forensi diocesi di Mantova, 1793; Prospetto diocesi Mantova 1843; Stato clero diocesi di Mantova 1894; Visita Origo 1901).
Con la ristrutturazione di tutti i vicariati diocesani nel 1967 la parrocchia Ŕ inserita nel vicariato n. 2 "Madonna delle Grazie" (RDMn 1967; Annuario diocesi Mantova 1985).
E' menzionata nelle visite pastorali del cardinale Ercole Gonzaga, vescovo di Mantova, negli anni 1538 e 1544 (Putelli 1934)
La parrocchia fu sempre di libera collazione, con un parroco nominato dal vescovo di Mantova.
L’entrata annua del rettore nel 1544 Ŕ di 50 ducati (Putelli 1934).
L'entrata netta della parrocchia nel 1793 Ŕ di 476 lire (Parrocchie forensi diocesi di Mantova, 1793).
Nel 1985 la parrocchia Ŕ retta dal solo parroco (Annuario diocesi Mantova 1985).
Le anime da comunione a metÓ del XVI secolo sono 448 (Putelli 1934). La popolazione, globalmente considerata conta 550 abitanti nel secolo XVIII (Parrocchie forensi diocesi di Mantova, 1793) e 1110 nel 1901 (Visita Origo 1901). Nel 1985 la parrocchia ha 900 abitanti (Annuario diocesi Mantova 1985).
A metÓ Cinquecento Ŕ segnalata l'esistenza della societÓ del Corpo di Cristo (Putelli 1934); un secolo dopo di quella del Santissimo Sacramento e del Rosario (Visita Cattaneo 1676); in seguito solo di quella del Santissimo Sacramento (Visita Pergen 1775; Visita Origo 1901).
Nel territorio della parrocchia Ŕ presente l'oratorio o chiesa della Beata Vergine, una volta dei soppressi Padri Serviti, di giuspatronato del marchese Claudio Gonzaga (Visita Cattaneo 1676); l'oratorio nel 1775 Ŕ intitolato all'Immacolata Concezione, di giuspatronato della famiglia Gonzaga Rangoni (Visita Pergen 1775).

ultima modifica: 03/03/2004

[ E. Lucca, Cooperativa Charta - Mantova ]