parrocchia di San Valentino sacerdote e martire 1959 - [1989]

Parrocchia della diocesi di Mantova. Con la ristrutturazione di tutti i vicariati diocesani nel 1967 la parrocchia Ŕ inserita nel vicariato n. 5 "San Pio X" (RDMn 1967; Annuario diocesi Mantova 1985).
Di un oratorio di San Valentino "in curte Marenghi", di pertinenza di Angelo Custoza, che lo tiene a livello dal duca di Mantova, si ha notizia nella visita pastorale del vescovo Cattaneo del 1676. Custoza Ŕ tenuto a farla officiare dall'arciprete di Marmirolo, in base ad un legato disposto da Ercole Gonzaga. GiÓ dal secolo XVII la curia di Marengo risulta far parte del distretto di Marmirolo (Visita Cattaneo 1676).
La parrocchia di San Valentino Ŕ eretta con decreto del 1░ novembre 1959 da parte del vescovo Antonio Poma (RDMn 1959), a cui segue il riconoscimento civile in data 26 luglio 1960 (RDMn 1960).
I suoi confini sono definiti grazie all'acquisizione di una porzione del territorio della parrocchia di Marmirolo.
L'edificazione della chiesa inizia nel 1966, con la posa della prima pietra da parte dello stesso vescovo Poma; viene benedetta nel 1969 dal vescovo Carlo Ferrari (Cittadella 1991).
La dedicazione a San Valentino risponde ad una devozione millenaria della comunitÓ locale a questo Santo.
L'antico oratorio di San Valentino Ŕ tuttora esistente.
Nel 1985 la parrocchia Ŕ retta da un parroco e conta 902 abitanti (Annuario diocesi Mantova 1985).

ultima modifica: 03/03/2004

[ E. Lucca, Cooperativa Charta - Mantova ]