parrocchia dell'Esaltazione della Santa Croce 1965 - [1989]

Parrocchia della diocesi di Mantova. Con la ristrutturazione di tutti i vicariati diocesani nel 1967 la parrocchia Ŕ inserita nel vicariato n. 8 "Madonna della Comuna" (RDMn 1967; Annuario diocesi Mantova 1985).
Durante la visita pastorale del cardinale Ercole Gonzaga, vescovo di Mantova, nell'anno 1544, alla parrocchia di Sermide si ha notizia dell'esistenza della chiesa di Santa Croce di Lagurano, che percepisce un'entrata di 100 ducati in 130 biolche di terra ed ha in quel tempo un cappellano celebrante (Putelli 1934). La giurisdizione di Sermide Ŕ confermata nelle visite successive (Visita Peruzzi 1575; Visita Corti 1850).
A partire dagli anni Venti del Settecento, Santa Croce Ŕ sede di un beneficio abbaziale e i rettori vengono chiamati abati. Tra i maggiore detentori del beneficio abbaziale si distintuono diversi appartenenti della famiglia Guidi di Bagno, che disporranno delle rendite di Santa Croce fino alla soppressione del beneficio avvenuta alla fine del Settecento per opera del governo austriaco. Santa Croce diviene curazia o coadiutoria di Sermide sicuramente dopo il 1788, per opera di Giuseppe II d'Asburgo, che incamera i beni fondiari in dote alla chiesa, riducendone considerevolmente la proprietÓ (Saviola 2000).
All'inizio del secolo XX si fa pi¨ pressante la necessitÓ di erigere in parrocchia autonoma la chiesa esistente nella frazione di Santa Croce. Il decreto vescovile d'erezione data al 1░ novembre 1965 per opera del vescovo Antonio Poma (RDMn 1965). Il riconoscimento civile, con decreto del Presidente della Repubblica, Ŕ datato 10 luglio 1968 (RDMn 1968).
Nel 1986 muta il suo titolo da Esaltazione della Santa Croce e San Rocco in Esaltazione della Santa Croce (decreto 27 giugno 1986).
Nel 1985 la parrocchia conta 750 abitanti ed Ŕ retta dal solo parroco (Annuario diocesi Mantova 1985).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Giuliano Annibaletti, Cooperativa Charta - Mantova ]