parrocchia dell'Assunzione della Beata Vergine Maria sec. XVI - [1989]

Parrocchia della diocesi di Mantova. Nel 1610, data della prima notizia relativa alla divisione della diocesi mantovana in vicariati, la parrocchia Ŕ sede del vicariato di Castellaro, antico nome del paese (Constitutiones 1610).
Nel 1798 Ŕ ancora sede di vicaria (Stato clero diocesi di Mantova 1798). E' poi inserita in quella di Frassino (Stato clero diocesi di Mantova 1843; Stato clero diocesi di Mantova 1873); a partire dal 1876 e fino alla fine degli anni sessanta del Novecento torna ad essere la sede del vicariato di Castel D'Ario (Stato clero diocesi di Mantova 1876; Stato clero diocesi di Mantova 1894; Visita Origo 1901).
Con la ristrutturazione di tutti i vicariati diocesani nel 1967 la parrocchia Ŕ inserita nel vicariato n. 5 "San Pio X" (RDMn 1967); nella ridefinizione del 1969 passa definitivamente al vicariato n. 9 "San Leone Magno" (RDMn 1969; Annuario diocesi Mantova 1985).
E' menzionata nella visita pastorale del cardinale Ercole Gonzaga, vescovo di Mantova, nell'anno 1544, come chiesa di Santa Maria; nel 1550 risulta giÓ dedicata all'Assunzione di Maria (Putelli 1934).
La parrocchia fu sempre di libera collazione, con un parroco nominato dal vescovo di Mantova.
Nel secolo XVI risulta officiata da un rettore (che prende in seguito il titolo di parroco). Nel 1985 la parrocchia Ŕ retta dal parroco; vi fa servizio anche un celebrante (Annuario diocesi Mantova 1985).
L’entrata annua del rettore nel 1544 Ŕ di 50 ducati annui (Putelli 1934).
La popolazione, globalmente considerata, conta 2600 abitanti agli inizi del secolo XX (Visita Origo 1901), mentre nel 1985 la parrocchia comprende 3795 abitanti (Annuario diocesi Mantova 1985).
A metÓ Cinquecento Ŕ segnalata l'esistenza della societÓ del Corpo di Cristo unita a quella della Vergine (Putelli 1934); un secolo dopo di quelle del Santissimo Sacramento e del Rosario (Visita Cattaneo 1676). Nel Settecento risultano attive le confraternite del Santissimo Sacramento e del Santissimo Rosario (Visita Pergen 1775); all'inizio del Novecento quelle del Santissimo Sacramento e il Pio Sodalizio dell'Immacolata (Visita Origo 1901).
All'inizio del secolo XX la parrocchia comprende le frazioni di Gazzoli, Roppi, Villa e Oriano (Visita Origo 1901).
Nel territorio della parrocchia erano presenti un oratorio pubblico in localitÓ Ronchesana, dei Padri Carmelitani, che lo ereditarono dalla famiglia Gherardi e un oratorio privato di proprietÓ dei Padri Carmelitani di Mantova, che talvolta vi soggiornavano e vi celebravano (Visita Cattaneo 1676).

ultima modifica: 03/03/2004

[ Giuliano Annibaletti, Cooperativa Charta - Mantova ]