vicariato foraneo di Canneto sec. XVIII - 1843

Vicariato foraneo della diocesi di Mantova. GiÓ appartenente alla diocesi di Brescia (Diocesi di Mantova 1986), dallo “Statto delle parrocchie forensi della diocesi di Mantova” del 1793 risulta che la vicaria foranea di Canneto era costituita dalle parrocchie di Canneto, Carzaghetto e Fontanella (Parrocchie forensi diocesi di Mantova, 1793), come nel 1798 (Catalogo 1798). Nel 1817 al vicariato era stata aggregata la parrocchia di Castel Goffredo (Elenco sacerdoti diocesi Mantova, 1817). Nel 1843 cessava il vicariato di Canneto e le parrocchie erano aggregate alla vicaria foranea di Redondesco nel distretto VII della provincia di Mantova (Prospetto diocesi Mantova 1843). Nel 1868 veniva ricostituito il vicariato foraneo di Canneto che risultava formato dalle parrocchie di Acquanegra sul Chiese, Beverara, Canneto sull’Oglio, Carzaghetto, Casalromano, San Fermo, Fontanella, Mariana, Mosio, Ostiano, Redondesco, Volongo (Stato clero diocesi di Mantova 1868). Nel 1894 la giurisdizione vicariale comprendeva le parrocchie di Acquanegra sul Chiese, Beverara, Canneto sull’Oglio, Carzaghetto, Casalromano, Fontanella, Ostiano, Volongo (Stato clero diocesi di Mantova 1894). Nel 1927 la circoscrizione territoriale era ulteriormente ridotta alle parrocchie di Acquanegra sul Chiese, Beverara, Canneto sull’Oglio, Carzaghetto, Casalromano (Stato clero diocesi di Mantova 1927). Nel 1967 le parrocchie del medesimo vicariato confluirono nel vicariato n. 3 di San Carlo Borromeo (RDMn 1967).

ultima modifica: 03/01/2006

[ Giancarlo Cobelli ]