cantone II di Binasco 1812 - 1815

Con il decreto di concentrazione e unione dei comuni del dipartimento d’Olona (decreto 8 novembre 1811) Binasco, giÓ capoluogo del cantone IV, divenne capoluogo del cantone II del distretto II di Pavia. Ad esso vennero allora aggregati i comuni di Giussago – inserito in precedenza nel cantone V di Bereguardo – e Noviglio – giÓ nel cantone II di Gaggiano – mentre furono trasferiti altrove Calvignasco e Moncucco – uniti a Casolate, capoluogo del cantone III – e Villa Maggiore – aggregato a Gnignano, nel cantone IV di Landriano. I comuni compresi nel cantone rimasero pertanto 5: Binasco, Giussago, Lacchiarella, Noviglio e San Pietro Cusico. Gli abitanti erano complessivamente 9.769.

ultima modifica: 08/03/2006

[ Cooperativa Archivistica e Bibliotecaria - Milano ]