Registro n. 11 precedente | 1012 di 1770 | successivo

1012. Francesco Sforza a Giovanni Mauruzzi da Tolentino 1453 marzo 10 Milano

Francesco Sforza vuole che Giovanni Mauruzzi da Tolentino, luogotenente di Cremona, faccia dare da Gerardo da Caravaggio al cappellano ducale Giovanni da Fermo i dieci ducati di cui debitore.

Domino Iohanne de Tollentino, locumtenenti Cremone.
Do(mi)no Giovanne da Fermo, nostro capellano, ne dice ch'el de' havere dece ducati da magistro Girardo de Caravagio, como appare per scrito di sua mane, quali gli funo prestati per Tomasio condam suo fratello. Per la qual cossa ve commettemo et volemo che, facta vobis summaria fide di questo fato, constrinzeti el dicto Girardo senza alcuno litigio a pagare dicti dece ducati, o tutto quello che debitamente doveria dare per questa casone, come honesto. Data Mediolani, x martii 1453.