Registro n. 11 precedente | 1261 di 1770 | successivo

1261. Francesco Sforza al podestÓ di Pavia 1453 aprile 12 Milano

Francesco Sforza ordina al podestÓ di Pavia di intervenire, con procedura sommaria, per fare avere ad Antonello da Sanfelice, compagno e uomo d'arme di Corrado, fratello del duca, i denari che vanta da alcuni renitenti debitori di lý.

[ 262v] (a) Potestati nostro Papie.
Ne ha exposto Antonello de Sanctofelice, compagno et homo d'arme de Conrado, nostro fratello, che ha lý alcuni debitori dali quali non p˛ essere satisfacto per la loro renitentia, secondo che lui plenius te informarÓ. Pertanto volemo gli faci contra d'essi debitori rasone sommaria et expeditissima, omni penitus ammoto litigio, per forma ch'esso supplicante, absque dillatione temporis, omnino habia la debita satisfactione sua, nÚ habia iusta casone de lamentare. Data Mediolani, ut supra.


(a) Precede Domino Filippo de Statolionibus ex iurisperitis Alexandrie depennato.