Registro n. 11 precedente | 1401 di 1770 | successivo

1401. Francesco Sforza al podestÓ di Sannazaro 1453 aprile 23 Milano

Francesco Sforza comanda al podestÓ di Sannazaro di osservare la esenzione di cui gode Ambrogio de Custodini, come giÓ, ma inutilmente, gli ha scritto.

Potestati nostro Sancti Nazarii.
Pur di novo, secundo havimo inteso, te fai diffi(ci)le ad observare la sua exemptione ad Ambrogio de Custodini di Sanctonazaro e cirche, contra la dispositione di quela, di volerIo astringere a pagare li carichi, non atteso che per altre nostre t'havimo scrito dovesi observare essa exemptione et cetera, dil che se maravegliamo e ritrovamo malcontenti de ti. Comandemoti itterato observi talmente al dicto supplicante essa exemptione che inobservantia de quela non recevamo altra querela, revocando etiam ogni novitÓ gli fusse fata preter formam dela dicta immunitate, come Ŕ honesto e iusto e de nostra intencione. Mediolani, xxiii aprilis 1453.