Registro n. 11 precedente | 1439 di 1770 | successivo

1439. Francesco Sforza al vice podestÓ di Lodi 1453 aprile 28 Milano

Francesco Sforza comanda al vice podestÓ di Lodi che, assunte informazioni quanto Ŕ narrato nella supplica di Francesco, figlio e procuratore del lodigiano Bassiano Bocconi, gli riferisca tutto quanto sarÓ venuto a sapere e nel frattempo, fino a nuova disposizione, soprassieda dal procedere nella causa in corso.

[ 298r] Vice potestati nostro Laude.
Ut convenienter provideamus circa petita ex tenore annexe supplicationis Francisci, filii et procuratoris Bassiani Bochoni, civis nostri Laude, mandamus vobis et volumus quatenus de memoratis in supplicatione diligentem procures habere notitiam et quicquid compertum habueritis, nobis per vestras remittetis indilate, iterum supersedendo a procedendo in causa pro qua agitur et donec aliud a nobis habueritis in mandatis. Data Mediolani, xxviii aprilis 1453.


(a) A margine: Pro magistro magnifico domino Sfortia.