Registro n. 11 precedente | 1454 di 1770 | successivo

1454. Francesco Sforza al podestÓ di Piacenza 1453 aprile 29 Milano

Francesco Sforza vuole che il podestÓ di Piacenza, vista la richiesta di Zaneto Clavero, tutore di Giovanni Antonio Clavero e tenuto presente che si tratta di una lite tra la madre e il figlio, imponga, se Ŕ consentito a norma degli statuti, che si addivenga a un compromesso che risolva amichevolmente il caso.

Potestati Placentie.
Videbis requisitionem, que nobis facta est parte Zaneti Claveri, tutoris Iohannis Antonii de Claveri per seriem introserte supplicationis, quare, cum causa, pro qua lis est, inter matrem et filium vertitur, mandamus tibi et volumus quatenus si, ex forma statutorum sive decretorum, de causa ipsa fieri debet compromissio, uti (a) asseritur, dictum compromissum eo casu, fieri facias iuxta formam dictorum statutorum sive decretorum ut causa eadem amicabiliter et tolatur et decidatur. Mediolani, (b) xxviiii aprilis 1453.


(a) Segue exprimitur depennato.
(b) Segue ut supra depennato.