Registro n. 11 precedente | 516 di 1770 | successivo

516. Francesco Sforza a Giorgio Del Maino 1453 gennaio 17 Milano

Francesco Sforza scrive a Giorgio Del Maino, commissario e podestÓ di Novara, che con rito sommario faccia in modo che Pedro di Magistri, detto di Visconti, sia saldato del canone della possessione che ha nel Novarese o dal locatario o dai suoi garanti.

[ 119r] Domino Georgio de Mayno, comissario et potestati Novarie.
Pedro di Magistri, dicto di Vesconti, ne dice ch'el de' havere alcuni danari da Hector dale Maze per casone de ficto de una sua posessione posta in Novarese, e per eso Hector sono state certe segurtade, secondo che da luy, o chi farÓ per esso, latius sariti informato. Per la qual cossa ve scrivemo e volemo faciati al dicto supplicante rasone summaria et expedita senza alcuno litigio, tam contra el dicto Hector quam le segurtade predicte, per modo ch'el habia presto suo debito. Mediolani, xvii ianuarii MCCCCLIII.