Registro n. 11 precedente | 714 di 1770 | successivo

714. Francesco Sforza al podestÓ di Intra, Pallanza e Valle Intrasca 1453 febbraio 8 Milano

Francesco Sforza informa il podestÓ di Intra, Pallanza e Valle Intrasca di aver ricevuto da Domenico de Cusogno una richiesta contro suo fratello Guglielmo. Siccome il richiedente non pu˛ stare in giudizio essendo in altre faccende impegnato, il duca vuole che il podestÓ accerti i diritti dei due e faccia giustizia con procedura sommaria in modo che Domenico ottenga quel che gli spetta di diritto.

Potestati nostro Intri, Pallantie et Vallentrasche.
Supplicatum est nobis parte Dominici de Cusogno contra Guielmum, eius fratrem, sicuti ex tenore introserte supplicationis latius inteligetis. Et quia Dominichus ipse aliis implicitus dicitur, sic quod litigiis vachare non potest, ea de re mandamus vobis et volumus quatenus, habitis coram vobis partibus et earum intellectis iuribus super contentis in supplicatione, ius faciatis summarie et expedite, simpliciter et de plano, sine strepitu et figura iudicii, cessantibus cavillationibus obiectionibus quibuscumque, sic quod supplicans ius suum omnino consequatur quam citius fieri poterit. Mediolani, viii februarii 1453.