Registro n. 11 precedente | 79 di 1770 | successivo

79. Francesco Sforza al podestÓ di Varese 1452 marzo 30 Milano

Francesco Sforza comanda al podestÓ di Varese che, presa cognizione della querela sporta da Giovanni Ruffini di Pallanza e constatato che Giorgio in essa menzionato Ŕ l'autore del furto di un bue, costringa Giorgio alla restituzione e lo punisca.

Potestati Varisii.
Fecit nobis Iohannes Rufinis de terra Pallantie gravem querelam, sicuti in inclusa eius supplicatione latius exprimitur. Ut igitur iustitie locus sit, mandamus vobis et volumus quatenus habita de expositis summaria informatione et constito quod memoratis in ea Georgius bovem supplicantis subtraxerit furto, ut asserit, eo casu illum compellatis ad supplicanti integre satisfaciendum pro omni eo quod sibi debite teneatur premissa de causa pariter et ipsum Georgium puniatis iustitia mediante. Mediolani, xxx martii MCCCCLII.