Registro n. 11 precedente | 889 di 1770 | successivo

889. Francesco Sforza al podestÓ e al presidente di Tortona 1453 marzo 1 Milano

Francesco Sforza ordina al podestÓ e al presidente di Tortona che la comunitÓ loro restituisca quello che Ŕ tenuta a dare a Corrado e Giovanni, fratelli di Buguri da Tortona, o direttamente o compensando il loro credito nel pagamento dei carichi occorrenti.

[ 189r] Potestati et presidenti nostris Terdone.
La querella n'Ŕ fata per Conrado et Giohanne, fratelli di Buguri, citadini nostri de Terdona, intendariti per l'introclusa supplicatione, la cui continentia attessa ve commetemo et volemo che, essendo vere le cosse narrate, provediti opportune che li dicti supplicanti siano integre satisfacti da quella nostra comunitade de tuto quello che debitamente doverano havere ac ex causa da essa, aut li sia compensato il suo vero credito nele factione deli carichi occurenti ibidem per quello modo ve parirÓ pi¨ conveniente et habille. Data Mediolani, primo martii 1453.