Registro n. 2 precedente | 1104 di 1791 | successivo

1104. Francesco Sforza a Bettuccio Cortesi da Cotignola 1450 dicembre 11 Lodi

Francesco Sforza vuole che Bettuccio Cortesi da Cotignola, castellano di Cremona, metta ai ferri Beltramo Terzi per evitarne la fuga.

Betucio de Cortixiis, castellano cremonensi (1).
Per renderci pi¨ securi della persona de Beltramo Terzo, volimo che tu gli faci mettere uno paro de ferri ali pedi et lo tegni in modo et forma che fuga non possa seguire, non tractandolo perh˛ male, anci volemo sia bem tractato cum bona guardia, como per una altra nostra data heri te havimo scripto. Data Laude, die xi deccmbris 1450.
Cichus.


(1) Identificato come Bettuccio Cortesi da Cotignola (cfr. SANTORO, Gli uffici, p. 634).